scarica l'app
MENU
Chiudi
19/09/2020

Disagi per rotatoria e scuole, proteste dei cittadini

Il Gazzettino

MIRANO
Cantiere aperto in concomitanza con le scuole nel nodo forse più delicato della viabilità di Mirano.
Cittadini inviperiti, Comune costretto a spiegare: non va giù a molti l'inizio dei lavori della nuova rotatoria tra via Cavin di Sala e via Matteotti, di fronte al capolinea Actv, che proseguirà per almeno tre mesi non senza disagi alla circolazione.
Il punto più difficile nel periodo più delicato: di fronte alla stazione degli autobus, a due passi dalle scuole e dai centri commerciali, lungo la direttrice Miranese.
Le prima due giornate di lavori sono state già difficili, specie negli orari di punta, e ora si spera solo che per le prossime settimane gli automobilisti prendano confidenza con la presenza del cantiere, scegliendo per quanto possibile strade alternative e lasciando ai soli frontisti l'incrocio, per non congestionare l'intera area.
Il 16 gennaio - spiegano dal Comune - l'ufficio tecnico comunale ha approvato gli elenchi delle ditte sorteggiate da invitare alla procedura di affidamento dei lavori e li ha subito trasmessi alla stazione unica appaltante della Città Metropolitana per l'espletamento della gara. E' intervenuta poi l'emergenza Covid con un susseguirsi di provvedimenti normativi che hanno impattato sulle modalità di svolgimento delle procedure. Le stazioni appaltanti potevano differire l'avvio delle procedure di gara già programmate adottando tutte le cautele volte a favorire la massima partecipazione delle imprese, che durante il lockdown non erano presenti nelle proprie sedi. Un altro problema era costituito dalla necessità di riorganizzare gli uffici per garantire sia le sedute di gara in forma pubblica sia le attività che la commissione di gara è tenuta a compiere in forma riservata. (f.deg.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA