MENU
Chiudi
18/12/2018

Diritto degli appalti pubblici: è arrivata la prima laurea

QN - Il Resto del Carlino

UNIVERSITA' NUOVI CORSI PER OPPORTUNITA' DI LAVORO
INIZIA nel migliore dei modi la storia dei laureati nella disciplina del Diritto degli Appalti Pubblici all'Università degli Studi di Urbino, con il conseguimento della laurea magistrale a pieni voti da parte di Mario Lungarini, ventisettenne di Fano (110 e lode) con una tesi dal titolo «I criteri di aggiudicazione dell'appalto, valutazione delle offerte anomale», relatore il professor Loriano Maccari e correlatore il professor Giuseppe Travaglini. Quella di Lungarini è la prima laurea conferita su tale materia all'interno del Corso di laurea magistrale in Economia e Management-Management and Economics of Sustainable Development compreso nell'offerta didattica del Dipartimento di Economia, Società e Politica con lo scopo di offrire agli studenti una preparazione generale sulle procedure che i soggetti di pubblica amministrazione devono osservare per la individuazione del loro contraente. Una particolare attenzione viene dedicata ai valori sottesi all'osservanza delle procedure ad evidenza pubblica con l'obiettivo di individuare nel contesto comunitario e dell'ordinamento interno gli effetti prodotti dalla osservanza dei principi generali di pubblicità, trasparenza, non discriminazione e concorrenza. «SI TRATTA di un tema di estrema attualità - dichiara il professor Loriano Maccari - fino ad ora poco esplorato, che il Dipartimento di Economia, Società e Politica e l'Università di Urbino hanno avuto il merito di cogliere e attivare tempestivamente, coniugando gli aspetti normativi ed economici di una disciplina in continuo divenire per adeguare l'offerta formativa alle esigenze della società e offrire alla Pubblica Amministrazione, come pure alle imprese, le competenze idonee in una materia estremamente dinamica, sulla quale avere giovani preparati sarà di reciproco interesse». Per Lungarini la materia ha uno stretto rapporto con gli affari di famiglia: «Mi ha interessato da subito lo studio degli appalti pubblici, anche grazie all'ottimo rapporto con il professor Maccari, in quanto mio padre aveva un'impresa di costruzioni - dichiara in fresco laureato - per cui ho individuato nello studio di questa disciplina la possibilità di dare un concreto aiuto alle piccole e medie imprese del territorio, anche alla luce del nuovo Codice degli appalti, che individua la scelta del contraente in base a criteri non soltanto quantitativi ma anche legati alla sostenibilità ambientale e ad altri fattori di carattere etico-sociale, sempre più importanti da valorizzare in futuro anche alla luce della costante evoluzione normativa di queste tematiche, in continuo aggiornamento». Tiziano Mancini

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore