scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/03/2021

Diritti tv, la Lega dice no all’offerta Sky

La Nuova Sardegna

Fumata nera per l'ultimo pacchetto. Cagliari tra i pochi favorevoli, nuovo bando
MILANOFumata nera in Lega Serie A per l'assegnazione dell'ultimo pacchetto dei diritti tv per il campionato 2021/24. In sette (Juve, Inter, Napoli, Lazio, Atalanta, Verona e Fiorentina) si sono astenute al momento del voto sulla offerta di Sky per trasmettere tre gare a giornata in co-esclusiva con Dazn: servirà quindi un nuovo bando.Il Cagliari ha votatoper Sky. La società rossoblù si era espressa a favore di Dazn nella precedente consultazione per il pacchetto 1, con l'auspicio però di un coinvolgimento di Sky nella successiva votazione.La partita sui diritti tv della serie A non è ancora conclusa. Dopo aver accettato l'offerta di Dazn (840 milioni per tutte e dieci le gare a giornata di cui sette in esclusiva), dall'assemblea dei club è arrivato il no alla proposta di Sky sull'ultimo pacchetto ancora in ballo, quello per trasmettere le altre tre gare in co-esclusiva con la piattaforma di streaming nel triennio 2021/24. A Sky non è bastato alzare l'offerta da 70 a 87,5 milioni l'anno per il pacchetto che prevede la co-esclusiva per la sfida del sabato sera, l'anticipo della domenica alle 12.30 e il posticipo del lunedì sera. Ora la Lega dovrà procedere a un nuovo bando, con l'obiettivo di incassare un'offerta da oltre 100 milioni a stagione, in linea con quanto pagherà Dazn per le stesse tre partite in co-esclusiva (100 milioni).Il nuovo bando permetterà ad altri soggetti interessanti di poter tornare in corsa: su tutti Mediaset e Amazon, anche se l'esclusione da parte dei club della possibilità di trasmettere una gara in chiaro (ma se ne può riparlare) sembra aver raffreddato l'interesse del Biscione.