scarica l'app
MENU
Chiudi
04/01/2019

di SILVIA SARACINO TOGLIERE le deleghe all’assesso…

QN - Il Resto del Carlino

di SILVIA SARACINO TOGLIERE le deleghe all'assessore Morelli, sospendere il dirigente del settore e bloccare gli investimenti vista l'indagine in corso sulle gare d'appalto. All'indomani di un nuovo blitz dei carabinieri negli uffici comunali per acquisire i documenti sulla gara d'appalto da 2,5 milioni per il Torrione degli Spagnoli, il centrodestra chiede all'amministrazione di correre ai ripari. «Bellelli prenda posizione sull'assessore Morelli e sul dirigente del settore Diego Tartari, visto che entrambi sono nominati dal sindaco - chiede Cristian Rostovi capogruppo di Fratelli d'Italia - o rinnova la fiducia o toglie le deleghe all'assessore e sospenda il dirigente, se la fiducia è venura a mancare». Il sindaco «deve avere fiducia nei suoi assessori e dirigenti e visto che ufficiosamente avrebbe chiesto a Morelli di dimettersi è chiaro che la fiducia non c'è». Bellelli non toglie le deleghe al suo vice - coinvolto nell'indagine della Procura che ipotizza i reati di corruzione, concussione e turbata libertà nella scelta del contraente - perchè «rischierebbe di non avere i voti dei 'Morelliani' in consiglio comunale» ipotizza Rostovi. Intanto dopo l'annullamento dello spettacolo di Fontane danzanti e, soprattutto, di un evento importante come il concerto di Capodanno a tre giorni dall'evento (le cui gare d'appalto sono entrambe sotto la lente dei carabinieri), l'acquisizione di documenti sul cantiere del Torrione - il lavoro più corposo dei prossimi anni per un totale di 7 milioni di euro - « mette ancor di più a rischio la fiducia dei cittadini nei confronti della correttezza e della trasparenza delle istituzioni» dice il commissario della Lega Nord Guglielmo Golinelli. «Sarebbe il caso che la giunta guidata dal sindaco Bellelli si limitasse unicamente alle spese relative all'ordinaria amministrazione in attesa delle elezioni comunali di maggio». Il Comune non ha alcuna intenzione di bloccare il cantiere del Torrione appena iniziato, nel frattempo i carabinieri stanno passando al setaccio 77 documenti di gara acquisiti mercoledì mattina: tra questi, le offerte economiche presentate dalle ditte che hanno vinto l'appalto, la Bottoli di Mantova per le opere edili (2milioni) e la fiorentina Cooperativa Archeologia per il restauro da 500mila euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA SCHEDA

[BLU]Tre blitz

I carabinieri si sono presentati tre volte negli uffici dell'assessorato alla Cultura per sequestrare documenti relativi a più appalti


[BLU]Doppio cantiere

Il primo stralcio di lavori al Torrione degli Spagnoli prevede un intervento da 2,5 milioni di euro, di cui 500mila per il restauro e 2 milioni per le opere edili