scarica l'app
MENU
Chiudi
02/06/2019

Delle Piane: «Un effetto del nostro isolamento»

Il Secolo XIX

l'intervista
Sei miliardi di opere immediatamente cantierabili ferme: per la Liguria è quasi record, «ma a parte il peso della Gronda, questi numeri trovano la spiegazione nel fatto che siamo una regione isolata» spiega Filippo Delle Piane, presidente di Ance Genova. Certo a vedere i numeri pare un problema tutto di questa regione. «E in alcuni casi continuerà a esserlo, se per esempio al Terzo valico non si aggiungerà il quadruplicamento in pianura della linea con Milano. Nello studio Ance prende in considerazione opere sopra 100 milioni, ma in attesa che qualcosa si sblocchi, oggi il grande problema sta nelle degrado delle piccole opere, come segnalato dalla nostra campagna Nastri gialli. A Genova basta citare Hennebique, l'ex Mercato del pesce, il parcheggio al San Martino: opere abbandonate e in attesa di riqualificazione, anchequi da decenni». Lo Sblocca-cantieri sarà la soluzione? «Se il testo rimane quello che ho avuto modo di vedere, devo dire mi aspettavo di più: le modifiche al codice degli appalti sono poche, manca il tema della rigenerazione urbana. Speriamo rimanga l'emendamento sul Nodo ferroviario. Il fatto che non ci sia più Rixi senza giudizi politici - fa dispiacere, perché conosceva e soprattutto mandava avanti i dossier ». Salini ha lanciato l'idea di un campione nazionale delle infrastrutture. «Serve prudenza, in particolare verso le piccole e medie imprese che potrebbero diventarne subappalto. Tanto più se nel progetto potrebbe essere coinvolta la Cdp». -