scarica l'app
MENU
Chiudi
07/04/2020

Dalle Regioni fondi a studi e imprese

Il Sole 24 Ore - Flavia Landolfi

Dalle Regioni fondi a studi e imprese -a pag. 10

Sono ore convulse nelle stanze delle Regioni tra riunioni di giunte e consigli che si susseguono per tentare di arginare la falla economica da coronovirus che si è abbattuta come uno tsunami sui territori. Sbloccare le risorse, dirottandole sulle emergenze con un occhio alla ripresa delle attività è il difficile equilibro che tutti da Nord a Sud stanno tentando di mantenere. Le leve sono soprattutto quelle dell'accesso al credito per Pmi e professionisti, ma anche moratoria sui pagamenti, rate dei finanziamenti, prestiti, fidi.

Nel Nord e al Centro

«Stiamo già lavorando per quando si riapriranno le imprese, sia dal punto di vista della sicurezza sia da quello della resilienza - dice l'assessore allo Sviluppo del Piemonte, Andrea Tronzano -. Servono interventi rapidi con tutte le armi che possediamo». Il Piemonte schiera una serie di strumenti concentrati soprattutto sul credito. La sfida è salvare il salvabile e ripartire con un po' di ossigeno quando l'emergenza sarà alle spalle.

Cita Mario Draghi l'assessore lombardo al Bilancio Carlo Caparini: «Non potendo fare politiche di deficit per fronteggiare la crisi economica con tempestività ci ha guidato la filosofia del "whatever it takes" per pensare insieme alla ripartenza». La Lombardia ha rifinanziato strumenti storici, come «Credito adesso» gestito da Finlombarda, e inventato misure nuove, anche sul fronte del commercio al dettaglio.

Per Andrea Benveduti, che guida lo Sviluppo economico in Liguria «visto il momento di lockdown mondiale che ha incentivato la pratica dello smart working, abbiamo stanziato 3,5 milioni per consentire alle microimprese e ai professionisti liguri di implementare il proprio parco tecnologico con contributi a fondo perduto a copertura del 60% dell'investimento».

Interventi sul credito e sull'aiuto al pagamento dei canoni di affitto dei locali per le imprese e i professionisti anche in Friuli Venezia Giulia, mentre in Emilia Romagna si lavora sulla liquidità con un pacchetto di interventi per Pmi e professionisti. «Si tratta di una prima necessaria iniezione di liquidità - spiega Vincenzo Colla, assessore allo Sviluppo - . Abbiamo concordato con il sistema creditizio le modalità per la concessione di prestiti rimborsabili a tasso zero, forti di un primo stanziamento che potrà portare finanziamenti per 100 milioni di euro».

Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha presentato un pacchetto di interventi tagliati su misura per la liquidità di aziende e studi. Tra le novità, ancora in fase di studio, un contributo per gli affitti dei locali di commercianti e artigiani in seguito alla serrata imposta dalle norme anti coronavirus. «Lo stanziamento diretto è di 23 milioni - ha spiegato il vicepresidente Daniele Leodori in una videoconferenza con Zingaretti -. Stiamo verificando se si può aggiungere un contributo a fondo perduto della Camera di commercio».

Nel Mezzogiorno

Vale 604 milioni il maxi-piano della Regione Campania: per imprese e professionisti interventi per 228 milioni di euro, con l'attivazione di due distinti fondi da 80 milioni ciascuno che erogheranno contributi a fondo perduto.

Pacchetto di misure salva-imprese anche in Abruzzo dove la Regione spinge sulla liquidità nel tentativo di dare ossigeno al tessuto economico. «La situazione è davvero complicata - spiega Mauro Febbo, assessore allo Sviluppo economico - e ci aspettiamo un tasso di chiusura delle attività che si aggira attorno al 35-40%: è per questo che, olte ai 13 milioni di euro che abbiamo destinato alle Pmi e ai liberi professionisti, potrebbero arrivarne altri 57, se Bruxelles ci desse semaforo verde sulle rimodulazioni».

In Calabria iniezione di risorse per 150 milioni. Si tratta di un cocktail di programmi per la liquidità, le garanzie sui prestiti, il microcredito anche con un occhio alle imprese sociali. «Un intervento straordinario che offre una visione di prospettiva ad imprese, piccoli artigiani, commercianti e professionisti in grado di mantenere flusso di credito all'economia e disponibilità di liquidità», hanno spiegato Jole Santelli, presidente della Regione, e Fausto Orsomarso, assessore allo Sviluppo.

Pacchetto di interventi anti-crisi anche in Puglia, dove si lavora per iniettare risorse nel tessuto imprenditoriale. «Nei prossimi mesi - dice Mino Borraccino, assessore allo Sviluppo economico della Regione - il problema sarà come garantire il trasferimento al sistema imprenditoriale della massa di grande liquidità che la Bce sta immettendo nel settore bancario». Tra i primi interventi della Regione c'è quello di «garantire nuovi finanziamenti per circa 600 milioni solo per le Pmi», conclude Borraccino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Flavia Landolfi LE TIPOLOGIE DEGLI INTERVENTI Liquidità La priorità è sostenere il cash  Tra le azioni più diffuse nelle politiche delle Regioni c'è quella di intervenire con finanziamenti per la liquidità delle piccole e medie imprese e dei professionisti. Da Nord a Sud è una delle misure principali messe in campo nell'ambito dei "pacchetti" studiati per fronteggiare l'emergenza economica che si sta abbattendo sui territori. Credito Fondo di garanzia regionale  Rafforzare le riserve destinate alla sezione speciale di ogni singola Regione sul Fondo nazionale di garanzia per le piccole e medie imprese: molti degli interventi puntano a questo strumento che ha il vantaggio di sviluppare risorse centrali a fronte di stanziamenti locali. Il Fondo di garanzia agevola l'accesso al credito negli istituti finanziari e oggi è oggetto di una profonda revisione. Moratoria Stop alle rate e proroga dei termini  Un'altra mossa messa in campo dai governi locali è la moratoria dei pagamenti sui prestiti. Imprese e professionisti alle prese con lo stop delle attività potranno sospendere la restituzione dei debiti contratti con le banche e quelli derivanti dai bandi locali previsti dai contratti di finanziamento. Termini dilazionati al dopoemergenza.

LE TIPOLOGIE DEGLI INTERVENTI

Liquidità

La priorità è sostenere il cash

Credito

Fondo di garanzia regionale

Moratoria

Stop alle rate e proroga dei termini

LA MAPPA DEGLI AIUTI REGIONALI ALLE IMPRESE E AI PROFESSIONISTI

Beneficiari O IMPRESE O LIBERI PROFESSIONISTI


STRUMENTO RISORSE PROCEDURE ABRUZZO O
O Accordi di sviluppo e finanziamenti
13 milioni € Cofinanziamento dei progetti nell'ambito degli accordi di sviluppo e sostegno agli investimenti O
Fondo rotativo sul credito
22 milioni € Concessione di crediti nella forma di anticipazione a mezzo Cassa depositi e prestiti e riassicurazione/ controgaranzia; O
Misure per le imprese edili
20 milioni € Pagamenti dei corrispettivi per i lavori eseguiti fino alla data della chiusura del cantieri imposta per legge CALABRIA O
O Riparti Calabria
150 milioni € Nel pacchetto approvato dalla Giunta anche il sostegno alla liquidità, sostegno del capitale circolante, sostegno alla liquidità sotto forma di garanzia. Bandi in arrivo a partire dal 15 aprile. CAMPANIA O Bonus microimprese
80 milioni € Contributo una tantum di 2000 euro a fondo perduto: sarà erogato nel mese di aprile alle microimprese (imprese artigiane, commerciali, di servizi o industriali con meno di 10 addetti e fino a 2 milioni di euro di fatturato) O Bonus professionisti
80 milioni € Contributo una tantum di 1000 euro a fondo perduto: sarà erogato nel mese di maggio a professionisti e autonomi che hanno fatturato meno di 35.000 euro nel 2019 e che autocertifichino una riduzione delle attività nei primi 3 mesi del 2020 EMILIA ROMAGNA O
O Accesso al credito
10 milioni € Finanziamento fino a 150mila euro con abbattimento totale degli interessi e delle spese per la pratica O
O Sezione speciale Fondo di garanzia Pmi 6,5 milioni € Garanzia pubblica sui finanziamenti delle banche FRIULI VENEZIA GIULIA O Accesso al credito
26 milioni € Garanzie regionali (Frie)
fino all'80% dell'importo concesso dalle banche
e fino al 90% nel caso di controgaranzie O
O Contributo fitti
7,5 milioni € Lo strumento si affianca
al credito di imposta nazionale per l'affitto del mese di marzo 2020: al 60% del contributo nazionale, ulteriore 20% cash
per il pagamento dei canoni
di locazione delle cateorie
C1, C2, C3 e A10 LAZIO O
O Finanziamenti per la liquidità
100 milioni € Prestiti fino a 10mila euro a tasso zero. Il bando apre il 9 aprile O
Provvista Bei
100 milioni € Prestiti dai 10mila euro in su con tasso agevolato. Bando in attivazione O
O Sezione speciale Fondo di garanzia Pmi 20 milioni € Garanzie pubbliche per finanziamenti a tassi agevolati. Bando in attivazione O
O Contributo affitti
23 milioni € Contributo affitti per i commercianti e gli artigiani che hanno chiuso i locali in ossequio alle norme nazionali. Misura in corso di elaborazione LIGURIA O
O Fondo di garanzia emergenza Covid-19 38,5 milioni € Finanziamenti da 10 mila a 30 mila euro a tasso
agevolato. Aperto dal 10 aprile al 30 settembre O
Circolante commercio, ambulanti, cultura e spettacolo, Asd
1,7 milioni € Finanziamenti garantiti al 100% fino a un massimo di 35mila euro (tasso 0,75%). Aperto dal 6 aprile fino a esaurimento O
O Bando digitalizzazione
3, 5 milioni € Contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili. Domande dal 5 all'8 maggio O
Sostegno agli investimenti del settore commercio
al dettaglio
5 milioni € Finanziamento fino a 50mila euro, con un tasso fisso sui fondi pubblici del 1,25%. Aperto in proroga fino al 30 aprile O
Sostegno al circolante per imprese della somministrazione
alimenti e bevande
1,7 milioni € Finanziamento fino a 30 mila euro, con un tasso sui fondi pubblici da 0,75% sui a 1,25%. Aperto in proroga fino al 30 aprile LOMBARDIA O
O Credito Adesso (Finlombarda) 15 milioni € per i finanziamenti e 500mila € per i contributi Finanziamenti a tasso agevolato con contributo per abbattere gli interessi. In corso un rifinanziamento e ampliamento della platea O
O Linea Controgaranzie 7 ,5 milioni € La misura è in fase di aggiornamento con aumento delle soglie di garanzia. Attiva fino a marzo 2023 salvo esaurimento delle risorse O
O Turnaround Financing 15 milion i € per i finanziamenti e 10 milioni per le garanzie Nuova misura per finanziare le imprese. Il bando apre oggi (ore 12) per chiudere il 30 dicembre 2021 (ore 16) O
Soluzioni
Innovative 4.0
2 milioni €
Il bando concede finanziamenti a fondo perduto per progetti Impresa 4.0 con una particolare attenzione per i progetti che intendano fornire una risposta alla situazione emergenziale causata dall'epidemia.
L'avviso aprirà il 20 aprile
(in pubblicazione il 7) O
Distretti del commercio per
la rigenerazione urbana
18 milioni € Nuova misura per la ripresa delle attività economiche. Approvazione in Giunta dopo Pasqua. O
O Moratoria rate
sui prestiti Sospensione del pagamento delle rate di finanziamento PIEMONTE O
O Moratoria dei prestiti Sospensione del pagamento delle quote capitale o allungamento delle scadenze O
O Fondo unico per gli investimenti
90 milioni € Finanziamento agevolato e fondo perduto O
O Sezione speciale Fondo di garanzia Pmi 54 milioni€ Garanzia pubblica sui finanziamenti bancari O
O Garanzie Confidi
7 milioni € Garanzie dei Confidi sui prestiti O
O Contributi per la liquidità
7 milioni € Contributi fino a 7500 euro per esigenze di liquidità. Bando in apertura PUGLIA O
Misure di sostegno alle piccole e medie imprese
36,2 milioni € Rifinanziamento per le misure di sostegno alle Pmi. Per gli investimenti in tutti i settori sono stati destinati ulteriori 23 ,6 milioni; per il turismo ulteriori 12,6 milioni O
Sistema dei Confidi
20 milioni € La Regione consente ai Confidi di riutilizzare le risorse per il credito diretto con meccanismo rotativo. Il provvedimento sarà operativo a partire da oggi. O
Sospensione delle rate dei finanziamenti Sospensione per 6 mesi delle rate dei finanziamenti regionali concessi nell'ambito delle misure "Nidi", "Tecnonidi", "Microcredito", "Fondo a favore delle reti per l'internazionalizzazione" TOSCANA O
O Fondo regionale di garanzia
10,5 milioni € Garanzia per prestiti fino a un massimo di 750mila euro per gli investimenti e di 350mila per la liquidità O
O Fondo regionale per contributi in conto capitale
6 milioni € Contributo in conto capitale per l'abbattimento dei costi delle operazioni di garanzia del Fondo di garanzia Pmi O
O Sezione speciale Fondo di garanzia per le Pmi
21,5 milioni € Estensione fino al 90% delle garanzie per i finanziamenti finalizzati agli investimenti e alla liquidità. Sospensione fino al 30 settembre delle rate di pagamento O
O Sospensione rate e proroga termini dei bandi Stop al pagamento delle rate di finanziamenti esistenti al 31 gennaio 2020 e derivanti da bandi regionali

Fonte: le informazioni sono state richieste dal Sole 24 Ore alle Regioni. Nella tabella sono riportate le risposte pervenute in redazione entro le 20 di venerdì 3 aprile