scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
22/07/2021

«Dalle proposte di legge una base per discutere»

La Nuova Sardegna

continuità territoriale
L'assessore regionale Todde davanti alla commissione Trasporti della Camera
SASSARI Il presidente Solinas non c'era: in sua vece è stato l'assessore regionale ai Trasporti, Giorgio Todde, a partecipare all'audizione in commissione trasporti della Camera dei deputati, presieduta da Raffaella Paita che sta esaminando le proposte di legge di Romina Mura (Pd) e Nardo Marino (M5s) in materia di continuità territoriale con la Sardegna. «Siamo disponibili ad aprire un tavolo di confronto sulla base delle proposte di legge che disciplinano la continuità marittima. Serve uno sforzo unanime e condiviso, come avviene per la continuità territoriale aerea, per arrivare a un bando che sia realmente calibrato sulle esigenze della Sardegna», ha detto l'assessore dei Trasporti Giorgio Todde. Secondo l'assessore regionale le due proposte di legge sono «una buona base di partenza anche se da semplificare, sicuramente utili per un confronto. La Regione deve avere un ruolo sia nella stesura del bando e sia nell'individuazione degli oneri di servizio pubblico ma non può farsi carico in toto del bando. Ci vuole una collaborazione, come avviene anche per la continuità territoriale aerea, sulla quale siamo davvero a buon punto, siamo quasi in fase di chiusura». L'assessore Todde ha ricordato come «delle vecchie nove tratte in convenzione, a distanza di due anni dalla scadenza del nuovo bando che poi è andato in proroga, solo due sono state assegnate, ovvero la Cagliari-Napoli e la Cagliari-Palermo. C'è una tratta attualmente in gara, la Porto Torres-Genova e ci sono difficoltà su alcune tratte, una su tutte è la Civitavecchia-Arbatax-Cagliari». Todde, rispondendo a una domanda dell'onorevole Nardo Marino, ha parlato anche della continuità aerea, annunciando che il bando della Regione è quasi pronto. «Abbiamo voluto assicurare la continuità territoriale e dare un ruolo alla Regione ha detto la parlamentare del Pd, Romina Mura, presidente della commissione Lavoro della Camera -. Queste proposte di legge contengono degli elementi che sono fondamentali per costruire un'intesa fra lo Stato e la Regione, uno dei quali è il ruolo che la Regione dovrà avere nello scrivere il bando e nel definire gli oneri di servizio, le tratte le tariffe, la qualità del viaggio e la sostenibilità dei mezzi». «Dobbiamo finalmente stabilire - ha ribadito la parlamentare - che come quella aerea anche la continuità territoriale marittima deve essere a carico dello Stato, mentre purtroppo ad oggi è una questione esclusivamente amministrativa, senza una disposizione di legge. Poi nel confronto tra lo Stato e la Regione le proposte di legge possono trasformarsi, ma l'importante è avere una visione del modello di continuità territoriale marittima che vogliamo per la nostra regione. Questo vale - ha spiegato Romina Mura - soprattutto in relazione al trasporto merci: un ragionamento che coinvolgerà lo sviluppo del porto canale di Cagliari e di tutto il futuro della portualità della Sardegna». (r.pe.)

Per l'esponente della Giunta Solinas «il bando deve essere calibrato sulle esigenze della Sardegna»

La deputata del Pd Romina Mura: «Dobbiamo stabilire che gli oneri devono essere a carico dello Stato»

Un momento dell'audizione dell'assessore Giorgio Todde