scarica l'app
MENU
Chiudi
31/07/2020

Dalla Regione 8,6 milioni per il turismo

Corriere dell'Umbria

Umbria Simone Fittuccia (Federalberghi): "La pubblicazione del bando è un primo passo concreto a sostegno delle aziende"
Simone Fittuccia (Federalberghi): "La pubblicazione del bando è un primo passo concreto a sostegno delle aziende" Dalla Regione 8,6 milioni per il turismo
di Sabrina Busiri Vici PERUGIA K Un bando regionale assegna 8,6 milioni alle imprese turistiche. Per gli operatori del settore è un primo passo concreto verso aziende duramente colpite dall'emergenza sanitaria. Un aiuto iniziale per tentare di sanare una perdita stimata, negli ultimi cinque mesi, di 80 milioni solo per le imprese ricettive. Il bando, che destina la somma a imprese alberghiereed extra alberghiere, è stato appena pubblicatoe presentatoieri in Regione dall'assessore Paola Agabiti, da GiorgioMencaroni e da Giuseppe Flamini, rispettivamente presidenti di Camera di Commercio di Perugia e di Terni. Lo scopo dei fondiècoprire, almeno in parte, le spese sostenute dalleaziendeturistiche, nel periodo che va dal primo febbraio al 31 dicembre 2020, per l'emergenza legata al Covid-19. Il bando consente infatti alle imprese di fare domanda dal 6 agosto al 4 settembre per ottenere così un contributo a fondo perduto, assegnato con una procedura a sportello, quindi molto semplice e veloce, che va dalle 250 alle 350 euro a camera per gli alberghi fino a un tetto massimo di 30 mila euro complessivi; mentre è previsto l'importo di 2.500 euro per le extra alberghieri e fino a 7 mila euro per le strutture all'aria aperta. Il bando prevede, inoltre, una ulteriore premialità del 15% del contributo percepito per azioni di promozione commerciale, i cosiddetti voucher rivolti all'utenza. Il bando nasce da una rete stretta tra l'amministrazione regionale (fondi per 1,5 milioni) e le Camere di commercio (1,1 milioni). "Un primo passo concreto a sostegno delle aziende che è andato anche incrementandosi:inizialmente erano 5milioni poi sono arrivati, attraverso un sistema di rete, a 8,6", commenta il presidente di Federalberghi, Simone Fittuccia. "Una prima risposta, ne seguiranno delle altre, spero, verso un settore che ha perso da febbraio a giugno 80 milioni solo nel comparto ricettivo - aggiunge Fittuccia -, ma che arriva a una cifra ben tre volte superiore, parlo di 250 milioni, calcolando l'indotto nel territorio. E in termini occupazionali ha lasciato a casa oltre 3.500 stagionali". "Da luglio è iniziata una leggera ripresa - prosegue Fittuccia -, ma ancora la normalità è ben lontana soprattutto nel settore alberghiero dove si registra una copertura media settimanale del 35% delle camere". "Diversa la situazione - sempre secondo il presidente di Federalberghi- di B&B, agriturismi e country house che hanno ripreso a una velocità più sostenuta". Decisiva perla ripresa del settore sarà, comunque, la riapertura dei mercati esteri. "A partire, si spera - conclude Fittuccia - dalla stagione autunnale".

Foto: Presentazione Ieri a palazzo Donini l'assessore Paola Agabiti ha annunciato la pubblicazione del bando a sostegno delle iimprese turistiche ( Foto Belfiore )