scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/08/2021

Da appalti distinti il reverse per idraulico ed elettricista

Il Sole 24 Ore

Fisco / Iva / A cura di Marco Zandonà
Nella risposta al quesito n. 925 (dal titolo «Ristrutturazione edilizia: niente reverse charge»), pubblicato il 3 maggio sull'Esperto risponde 17/2021, si afferma che nell'ambito di una ristrutturazione edilizia anche gli appalti distinti a idraulico ed elettricista sono soggetti a Iva e non a reverse charge, in funzione della circolare 14/ E/2015. Il commercialista del fornitore, tuttavia, sostiene che l'Iva si applica nel caso di un contratto di appalto unico e che, in caso di appalti distinti, si può applicare il reverse charge. Si chiede un chiarimento in merito. A.R. - BERGAMO Effettivamente occorre capire, sotto il profilo urbanistico, l'inquadramento dell'intervento eseguito dall'elettricista e dall'idraulico. In presenza di più appalti (e non di appalto unico) la prestazione del singolo elettricista o dell'idraulico non può essere definita di ristrutturazione o restauro, come avviene per gli appalti unici. In questi casi le singole prestazioni sono considerate alla stregua degli interventi di manutenzione, e quindi soggette a reverse charge, se effettuate nei confronti di imprese (articolo 17, sesto comma, lettera a-ter, del Dpr 633/1972; si veda anche la circolare 14/E/2015).