scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/02/2021

CUSANO MUTRI Gianluca Brignola Nella serata di ier…

Il Mattino

CUSANO MUTRI
Gianluca Brignola
Nella serata di ieri il Riesame ha revocato gli arresti domiciliari a Nicola Russo, 49enne di Apollosa, responsabile dell'area tecnica urbanistica - lavori pubblici dei Comuni di Cusano Mutri e di Durazzano, destinatario, dallo scorso 19 gennaio, della misura cautelare emessa dal Gip del tribunale di Benevento all'esito di un'indagine coordinata dalla Procura. Russo è accusato di abuso d'ufficio, falsità ideologica e materiale in concorso, assistito dagli avvocati Alberto Mignone e Marcello Severino. Per Russo il giudice ha disposto, contestualmente, la sospensione per un anno dal pubblico ufficio di responsabile dell'area tecnica in forza ai due centri sanniti. Vicenda che aveva contribuito ad accendere il dibattito pubblico, in particolare modo a Cusano Mutri, tra la maggioranza e l'opposizione consiliare, con una nota di solidarietà arrivata, sin dalle prime battute, dal primo cittadino Giuseppe Maria Maturo.
All'attenzione degli inquirenti erano finiti gli appalti relativi alla gestione dei depuratori e la progettazione, realizzazione e gestione in concessione dell'impianto di distribuzione del gas naturale, per l'importo di 8,1 milioni, sempre nel borgo titernino. Inchiesta che avrebbe, poi, puntato i riflettori su presunte «condotte illecite poste in essere soprattutto nel settore dell'edilizia, concretizzatesi nel rilascio di più titoli autorizzativi illegittimi sulla base di atti istruttori ideologicamente falsi, propedeutici al rilascio dei permessi a costruire per nuove costruzioni, in realtà, realizzate parecchi anni prima».
© RIPRODUZIONE RISERVATA