scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
22/01/2021

Covid e assistenza «In commissione nessuna risposta»

Il Gazzettino

Bandi, progetti e pari opportunità: opposizioni all'attacco
CASTELFRANCO
Minoranze incalzanti nella terza commissione sanità ma ne escono deluse per aver ricevuto risposte frammentarie. «Riflettiamo sul valore del rispetto del tempo e dell'impegno delle persone, della partecipazione democratica, della collaborazione reale», afferma a fine commissione la consigliera di Noi, la civica Serena Stangherlin. La commissione a tema sociale e sanità, si è riunita martedì pomeriggio per discutere tre punti: la partecipazione del Comune a bandi per il finanziamento di progetti in risposta alle problematiche sociali generate o accentuate dalla pandemia Covid 19, la continuità del servizio di assistenza domiciliare in caso di positività di un cittadino e infine l'istituzione, composizione e disciplina della commissione Pari opportunità. Tutti punti sollevati dai consiglieri d'opposizione Noi, la civica e Castelfranco merita.
LE CRITICHE
«La sintesi della commissione è che i commissari di minoranza hanno dovuto presentare i punti all'ordine del giorno e cercare di intuire le intenzioni dell'assessore e le iniziative in essere - spiega Stangherlin Siamo riusciti a ottenere qualche mezza risposta solo perché, essendo partecipi alla vita di Castelfranco, siamo stati informati da terzi riguardo le iniziative dell'amministrazione e dunque abbiamo potuto così porre qualche domanda mirata su alcuni temi perché altrimenti non saremmo al corrente di nulla». Il riferimento è a numerosi punti trattati tra i quali la partecipazione del Comune a bandi, le collaborazioni per realizzare opere ma anche l'avanzamento dei progetti.
Ad accrescere il rammarico della consigliera è stata l'assenza del vicesindaco Marica Galante, presenza fondamentale per la discussione il punto relativo alla costituzione della commissione pari opportunità.
L'ASSENZA
«Speravamo di renderci utili, di venire coinvolti nella progettazione per partecipare a bandi e nella stesura efficace di regolamenti che siano agili strumenti operativi; ma l'assessore tiene per sé i contenuti dei progetti e il vicesindaco, con delega alle Pari Opportunità, non si presenta quando in commissione viene posta per l'ennesima volta la questione della Composizione e disciplina della Commissione comunale Pari Opportunità, afferma Stangherlin che era stata proponente della commissione stessa in consiglio comunale. A risponderle è stato il presidente di commissione Guido Rizzo: «Sta ultimando assieme al segretario il regolamento della commissione. Ho ricevuto rassicurazione che i membri di questa commissione fossero informati in maniera rapida sugli sviluppi». Commissione per la quale, la stessa Galante aveva detto di voler coinvolgere anche la consigliera Stangherlin vista la sua sensibilità al tema. (l.r.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA+