scarica l'app
MENU
Chiudi
12/08/2020

Covid, aiuti alle attività: stanziati 40mila euro

Il Gazzettino

PONTE DI PIAVE
Quarantamila euro per le aziende e gli artigiani in sofferenza per l'emergenza sanitaria. È stato pubblicato solo qualche giorno fa ma le richieste stanno già arrivando in comune, il bando per la concessione di contributi a sostegno delle attività produttive del Comune colpite dagli effetti dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 «L'amministrazione ha dichiarato il sindaco Paola Roma cerca così di sostenere le attività produttive del territorio maggiormente colpite dall'emergenza sanitaria. Nel corso della seduta del consiglio comunale del 28 luglio scorso è stato approvato all'unanimità il bando che contiene i criteri e la modalità per la richiesta di contributi. Il fondo disponibile ammonta a 40mila euro e verrà ripartito tra le imprese in possesso dei requisiti e fino a esaurimento. Ci siamo adoperati insieme agli uffici conclude Roma - per rendere più agevole possibile la presentazione delle domande, semplificando la procedura di presentazione della richiesta di contributo». «Il bando prosegue il capogruppo Fabio Buriola è stato condiviso in Conferenza dei capigruppo e approvato in Consiglio come progetto a sostegno del tessuto economico e produttivo duramente colpito dalla pandemia. Il bando è rivolto soprattutto alle piccole realtà del territorio, le più colpite dalla crisi, con sede nel comune di Ponte di Piave». Si tratta di attività di commercio al dettaglio del settore non alimentare; bar, ristoranti, alberghi, pizzerie, rosticcerie, gastronomie, pasticcerie. Ma anche acconciatori, estetisti, tatuatori, palestre. Il bando è reperibile sul sito del Comune: www.pontedipiave.com ed il termine ultimo per la presentazione della richiesta di contributo scade il 15 settembre 2020. (gr)
© RIPRODUZIONE RISERVATA