scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/02/2021

Covid, 100mila euro per aiutare il commercio

QN - Il Resto del Carlino

VIGNOLA L'amministrazione comunale di Vignola ha aperto in questi giorni un bando per destinare contributi a fondo perduto alle piccole attività commerciali danneggiate dal covid. Ad annunciarlo è stato l'assessore al commercio, Niccolò Pesci, che ha spiegato: «Le risorse messe a disposizione per questo bando ammontano complessivamente a 100mila euro e fanno parte di quei 420mila euro che avevamo accantonato, come amministrazione, proprio per destinarli alle realtà danneggiate dalla pandemia in atto. Questo bando riguarda nello specifico le attività commerciali, ma altri assessorati stanno studiando iniziative analoghe per interventi nel campo del sociale, della cultura e delle associazioni sportive». Venendo poi al dettaglio del bando, consultabile integralmente sul sito del Comune, emerge che il budget di 100mila euro è stato suddiviso a sua volta in 3 diverse linee d'intervento. La prima, da 65mila euro, prevede contributi a fondo perduto «una tantum» da 1.000 euro (quindi 65 in tutto), dedicati ai negozi e alle piccole imprese che abbiano subito una riduzione del fatturato di vendita, tra 2019 e 2020, di almeno il 30%. Nella selezione delle domande a cui erogare gli aiuti, sarà data precedenza alle imprese in cui il titolare o in cui almeno la metà dei soci abbia meno di 35 anni di età. A una seconda linea di intervento l'amministrazione ha riservato 25mila euro. Sulla base di questi fondi, potrà essere richiesto un rimborso del 50%, e comunque fino a un importo massimo di 500 euro, per i locali e le imprese che hanno sostenuto spese per adeguarsi alle normative anti-covid o legate all'innovazione, alla logistica, alla digitalizzazione. Mentre la prima linea di intervento da 65mila euro è aperta solo alle imprese esistenti almeno dal 1° gennaio 2019, questa seconda linea è aperta anche a quelle più giovani, sorte anche dopo questa data. Infine, a una terza linea di intervento sono stati destinati 10mila euro. In questo caso, sono previsti fino a 350 euro di contributi a fondo perduto per le imprese che siano state soggette a chiusura a causa delle misure anti-covid. Le domande devono essere presentate entro il 25 marzo prossimo. Le imprese ammesse, tra l'altro, avranno un aiuto ulteriore, perché il Comune metterà poi a disposizione 85.000 euro, che girerà a Hera, per sconti sulla tariffa dei rifiuti, che saranno conteggiati direttamente nella prima bolletta di giugno. Marco Pederzoli