scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/06/2021

Corte dei Conti indaga su appalti al sito di Michetti

Il Fatto Quotidiano - Thomas Mackinson

IL CANDIDATO A ROMA
Corte dei Conti indaga su appalti al sito di Michetti MACKINSON A PAG. 4 Il " candidato civico " di Giorgia Meloni,Enrico Michetti, è sotto indagine della Corte dei Conti del Lazio per alcuni appalti milionari affidati da enti pubblici senza gara. La Procura contabile è abbottonatissima, ma la notizia non depone a favore del cavallo che, forte dei sondaggi, potrebbe correre per il centrodestra la partita del Campidoglio. È anche uno smacco per il candidato-docente che all ' Università di Cassino insegnaproprio Dirittodegli entilocali, ela cuicifra professionale è usata dalla Meloni a metro della distanza coi candidati più " politici " e come livella per gli eccessi istrionici da tribuno delle radio romane. Ma per chi voteranno i romani? Per il professore, per l ' av v o c at o , l ' op i n io n ista o l ' i mp r e n d i t o r e? Il curr iculum di Michetti è lungo ben 18 pagine, più di quello di Draghi. Dal 2017 è insignito del titolodi " benemerito Cavaliere della Repubblica " . Come avvocato dal 1996 difende centinaia di amministratori locali laziali, dal Comune di Ariccia a Zagarolo. Ha difeso Marrazzo, la Regione Lazio, l ' Atac e l ' A sl dalle pretese della giustizia contabile che bussa ora alla sua porta: lo studio legale in via Giovanni Nicotera 29, a Roma. Qui ha sede legale la " Fon da zione Gazzetta Amministrativa " , centro nevralgico di una florida industria di servizi per la pubblica amministrazione (Pa) ma anche fonte di guai per alcuni enti che l ' hanno alimentatae siritrovanoora comePinocchio tra i gendarmi: l ' Anac da una parte, la Corte dei Conti dall ' a l t ra . ABBIAMO CHIAMATO il quasi-candidato per saperne di più, non ha mai risposto. Il Michetti-imprenditore potrebbe sembrare solo il " re " dei siti civetta della Pa, ma sarebbe riduttivo. La sua creatura più nota è la Gazzetta amministrativa della Repubblica Italiana , una piattaforma online che per grafica e loghi evoca quella ufficiale edita dal Poligrafico dello Stato. Ma nulla c ' entra, e neppure col sito giustiziammi ni st ra ti va. it . La Gazzetta ha poi figliato " L ' Accademia della Pa " per offrire corsi di alta formazione, da non confondere con la Scuola Nazionale dell ' Amministrazione (SNA) fondata nel 1957 per sfornare quadri e dirigenti sotto l ' o mbrello del governo. " Mai sentita " , taglia corto la funzionaria che da 12 anni si occupa di formazione alla SNA. Sul sito di Michetti sicercano docenti " in vista dell ' apertura delle sedi dell ' Accademia in tutto il territorio nazionale " . Per loro, dicono dal call center, è previsto un rimborso spese. Nel 2013 Michetti lancia poi il sito Quoti diano della Pa , da lui diretto. Sembra un bollettino ufficiale del ministero, ma non lo è. Torniamo alla Gazze tta , il cuore dell ' impero: offre soluzioni di formazione, banche dati di norme, sentenze e notizie agli enti locali. Hanno aderito oltre 1.200 enti che - pre cisano dal call center - " non pagano per servizi commerciali, bensì versano una quota di sottoscrizione in favore della Fond az io n e " . La quota minima è 100 euro l ' anno ma c ' è anche l ' " adesione istituzionale " da 10mila. Tra gli aderenti-paganti ci sono piccoli e medi comuni, ma pure l ' Accademia di Brera. Le " quote " raccolte sono briciole di un business che sforna torte ben più grosse, anche grazie ad affidamenti senza gara. OLTRE UN MILIONE di euro solo dal Consiglio Regionale del Lazio, che nel 2008 spicca il volo con gli abbonamenti alla rivista giuridicaper 33milaeurol ' an no. Nel 2011 il Consiglio acquista 1500 accessi online al " siste ma informativo e di supporto tecnico-giuridico " per i dipendenti: 675mila euro oltre Iva. Nel 2012 compra anche la formazioneper loro:360milaeuro. Spese finite nel mirino dell ' Anac: quegli affidamenti, secondo l ' Anticorruzione, sono tutti diretti, senza gara pubblica e senza una preliminare ricerca comparativa di mercato e dunque illegittimi. A fine 2018, li deferisce alla Procura della Corte dei Conti. Lo stesso fa con altri. Al fondo c ' è un nodo tecnico-giuridico raffinato. Se si telefona alla Gazzetta , il re f ra i n è sempre lostesso: " Siamo una Fondazione istituzionale partecipata da enti pubblici, non vendiamo servizi commerciali, ma forniamo soluzioni in convenzione con gli enti che aderiscono al progetto, sottoscrivendo le quote " . Per l ' Anac però si tratta di comuni " forniture di servizi svolti a titolo oneroso " , acquistate perlopiù da un soggetto privato (Gazzetta Amministrativa Srl) e come tali " non possonosussistere ipresupposti applicativi degli accordi tra pubbliche amministrazioni " . Come fosse un paravento per aggirare il codice degli appalti. La Fondazione per tutto brilla, salvo la trasparenza. Dal 2013 offre ai comuni il servizio " Amministrazione Trasparente " . Pagando la quota di 100 euro possono caricare su un sito ospite bilanci, personale, bandi, spese etc. Ma la Fondazione si preoccupa poco dei propri: sul suo sito non c ' è nulla di tutto questo, nonostante la stessa legge (art. 51) li imponga alle " Fondazioni e agli enti di diritto privato... con bilancio superiore ai 500mila euro la cui attività sia finanziata in modo maggioritario da pubbliche amminis trazioni " . Sarebbe questo il caso, ma la trasparenza si fa col sito degli altri.
SI TERRÀ LUNEDÌ IL VERTICE DEL CENTRODE STRA È IN PROGRAMMA per il prossimo lunedì il vertice del centrodestra in cui si dovrà decidere il candidato per il Comune di Roma. Giorgia Meloni nei giorni scorsi ha fatto sapere che tra i papabili c ' è Enrico Michetti. Avvocato e imprenditore in passato ha fondato la " Fondazione Gazzetta A m m i n i st ra t i va " , che offre servizi per la Pa, come banche dati, formazione ecc. Hanno aderito 1200 enti che pagano quote di sottoscrizione che vanno dai 100 euro ai 10 mila euro l ' anno

Foto: Online La pagina web della " Fo n d a z i o n e G a z ze t t a Amminis trativa "