scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/04/2021

CORDENONS «L’amministrazione comunale intende inte…

Il Gazzettino

A favore di imprese e famiglie penalizzate dalla pandemia
CORDENONS
«L'amministrazione comunale intende intervenire anche nel 2021 a favore di famiglie, imprese e associazioni danneggiate dal Covid-19». Parola del vicesindaco Stefano Raffin, che ha in mano la delega al Bilancio e che ha espresso questa volontà nel corso dell'ultimo Consiglio. Nell'occasione è stato approvato (con i soli voti della maggioranza) il bilancio di previsione di quest'anno. «L'emergenza sanitaria da Covid-19 - ha tenuto a specificare - è ancora presente e le prolungate chiusure stanno mettendo tutti a dura prova. In particolare, il mese prossimo, ci sarà l'approvazione del bilancio consuntivo 2020 e sarà possibile applicare l'avanzo, tenendo conto dell'esperienza dello scorso anno. Questo significa che andremo a riproporre quei bandi che hanno avuto successo e a modificare, invece, quelli che hanno avuto limitata adesione». Contributi straordinari, quindi, a enti, associazioni, imprese e famiglie in difficoltà. Oltre a quelli ordinari, la Giunta Delle Vedove metterà sul piatto soldi extra.
«Pubblicheremo appositi bandi - anticipa il sindaco Andrea Delle Vedove - con modalità e requisiti per richiederlo. I soldi, sia chiaro, saranno messi a disposizione sia come ristoro dei danni subiti a causa del coronavirus che come contributo per acquisti ed adeguamenti vari». Alcuni bandi, visto l'insuccesso dell'anno scorso, andranno rimodulati e ricalibrati. «Dovremmo trovare le formule migliori assicura perché i soldi possano essere erogati a una platea più ampia di soggetti. Nel 2020, purtroppo, molti sono rimasti esclusi per questioni che proveremo a superare anche se non sarà una passeggiata. Troveremo inoltre la formula migliore perché i nostri bandi non vadano a sovrapporsi alle misure assicurate dallo Stato». Guardando il bilancio previsionale del 2021, Delle Vedove non ha dubbi: «Ha risentito degli effetti della pandemia, che hanno comportato minori introiti per le casse comunali e maggiori uscire. Basti pensare alle cifre importanti spese per asili, scuole, mense, trasporto scolastico e sanificazione degli edifici pubblici. Soldi che, per forza di cosa, sono stati tolti dai vari capitoli di spesa». Con il consuntivo dovrebbero liberarsi risorse per almeno 2 milioni di euro. Denaro che l'amministrazione potrà spendere per investire sul territorio e, al contempo, per aiutare famiglie, imprese e associazioni danneggiate dal Covid-19. «Nessuno ha chiarito il sindaco verrà lasciato solo. Il momento che stiamo attraversando è drammatico e, proprio per questo, ancora una volta saremo dalla parte dei cittadini». (Al.Co.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA