scarica l'app
MENU
Chiudi
15/01/2019

Cooperazione, il grande lavoro

Buone Notizie

Riparte in Lazio il Piano annuale per la promozione di un modello solidale di occupazione e formazione Un budget di 1,8 milioni, favorite le forme di azionariato diffuso. Accesso ai fondi: importante muoversi in fretta
Fanno giri lunghi, certi bandi, ma poi tornano. Spesso, soprattutto per i bandi degli enti pubblici, è la burocrazia che richiede una serie di passaggi preventivi all'uscita dell'avviso, come nel caso di quello pubblicato dalla Regione Lazio, che rende operativo il Piano annuale per la cooperazione, approvato nel 2018, che a sua volta serve ad attuare una legge del 2003. Fortunatamente la Pubblica Amministrazione può aggiornare contenuti e temi, e in questo caso il bando riesce a coprire con un budget di 1 milione 800 mila euro un tema attualissimo e molto sentito. La Regione Lazio vuole investire nel modello dell'impresa cooperativa come soggetto che può incentivare processi di aggregazione, lavorare dalla parte dei cittadini, creare economia in settori non convenzionali. La responsabilità sociale ne è valore portante, pertanto i progetti, da svilupparsi nel giro di un anno, possono riguardare piani di riqualificazione urbana e ambientale e creazione di cooperative di comunità, nelle quali tutti i cittadini partecipano in una forma di azionariato diffuso.

Alla diffusione del modello dell'impresa cooperativa sul territorio regionale viene dedicata la quota preponderante del budget, 1 milione e 200 mila euro, e per farlo vengono chiamate in causa le organizzazioni regionali del movimento cooperativo. Per i loro progetti di formazione, sviluppo di filiere, internazionalizzazione, il bando copre fino al 90 per cento dei costi totali. Il bando inoltre vuol sostenere direttamente la nascita di nuove imprese cooperative, che riceveranno ciascuna un contributo fino a 20 mila euro. Vengono finanziate spese di diverso tipo, che vanno dalla progettazione alla comunicazione, dall'acquisto o noleggio di attrezzature alle spese correnti. Le domande vanno presentate via Pec all'indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it a partire dal 19 febbraio prossimo. La scadenza del bando è il 16 maggio, ma la procedura di valutazione e assegnazione dei contributi premia l'ordine di arrivo delle richieste, con il rischio che tutte le risorse vadano esaurite nel giro di pochi giorni. Su www.lazioinnova.it si trovano il bando e tutti gli allegati e, a partire da dopodomani anche il formulario online per presentare la richiesta. Per ogni dubbio si può telefonare (800989796 ) oppure scrivere a info@lazioinnova.it .

A. D'Arr.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto:

Scadenza

Dal 19 febbraio

al 16 maggio 2019

Chi partecipa

Agci, Legacoop, Uecoop,

Unicoop, Confcooperative, Unci, cooperative del Lazio

Progetti

Sostegno alle cooperative

Contributo

Variabile