scarica l'app
MENU
Chiudi
04/07/2020

Contributo per le imprese, scontro Pd-Posocco

Il Gazzettino

(c.b.) «Un labirinto burocratico per pochi»: Silvano Tocchet, segretario del Pd Vittoriese, boccia la procedura voluta dal Comune per la richiesta del bonus di 500 euro a favore delle micro-imprese danneggiate dal coronavirus. Il bando si è aperto il primo luglio e si chiuderà alle 20 del 20 luglio: a disposizione un fondo da 350mila euro stanziato dalla giunta. «Finalmente afferma la segreteria del Pd han partorito il bando, peccato che sia un vero e proprio mostro burocratico, visto che per avere i 500 euro le imprese dovranno compilare ben due moduli e probabilmente si dovranno appoggiare ad un professionista per la compilazione, facendo diminuire quindi l'introito. E tanto è confuso e complesso il bando, che la giunta mette le mani avanti annunciando che deciderà direttamente a posteriori i casi dubbi». «Se già una settantina di richieste sono arrivate a metà mattina di giovedì, questo testimonia replica il vicesindaco Gianluca Posocco che compilare i moduli non è un problema. Era venuto anche a me un dubbio, mi sembravano complicati, ma a quanto pare le attività produttive sono più avanti e allenate con la burocrazia italiana. Al momento non ho ricevuto alcuna lamentela». Tocchet evidenzia poi come i 500 euro verranno tassati, visto che «contribuiscono a formare la base imponibile contributiva per i singoli imprenditori. Questo, contrariamente alla nostra proposta di riduzione dell'Imu». «Hanno ragione rileva Posocco ma sono le regole fatte dal loro Governo, si lamentino con Roma». Il Comune specifica che «chi vedrà accolta la propria domanda, non riceverà una comunicazione: l'elenco dei beneficiari sarà pubblicato e aggiornato solo sul sito internet del Comune».