scarica l'app
MENU
Chiudi
10/06/2020

Contributi alle imprese Il Comune: aiuteranno l’80% delle attività

La Nuova Ferrara - Giovanna Corrieri

Commissione consiliare
Due variazioni al bilancio di previsione 2020-2022 per destinare risorse alla Polizia locale e alle imprese in difficoltà economica e due debiti fuori bilancio a seguito di sentenze del Tribunale regionale di Bologna e del Giudice di pace di Ferrara. È quanto sarà discusso al prossimo Consiglio comunale, dopo il sì ieri da parte della Commissione. La cifra più consistente riguarda quella destinata al finanziamento del bando per sostenere le imprese in difficoltà visti i mesi di inattività: si tratta del milione e 700mila euro, composto, spiegava ieri l'assessore al bilancio Matteo Fornasini, «dal milione e 500mila euro derivanti dal rinvio della rata dei mutui della Cassa depositi e prestiti per il 2020 e dai 200mila euro che già avevamo previsto per le imprese nel bilancio preventivo». Il bando per la distribuzione di risorse «uscirà a giorni» diceva Fornasini, sollecitato poi ad entrare più nei particolari: «Le risorse per aiutare le imprese in difficoltà sono positive ma speravo di avere dettagli in più sui criteri di assegnazione» diceva il consigliere Maresca (Gam). E alla richiesta si sono poi associati anche i consiglieri dem Colaiacovo («sarebbe importante avere un confronto con il Consiglio su questo tema»), e la civica Fusari («l'assessore al bilancio deve essere più preciso sul come si usano le risorse, il nostro voto non può prescindere da come questi soldi vengono erogati»).«La definizione dei bandi è di competenza della Giunta, ma se c'è un assessore che non si sottrae al confronto e va oltre le proprie deleghe quello sono io» diceva Fornasini dando qualche anticipazione: «Sarà un bando che fornirà contributi una tantum a fondo perduto. I settori che saranno sostenuti li stiamo definendo individuando codici Ateco specifici con la Camera di Commercio, ma saranno quelli del commercio al dettaglio non alimentare, le attività legate alla ricezione turistica, le attività artigianali e le micro imprese fino a 5-10 dipendenti, e questo significa il 70-80% del tessuto economico della nostra città». L'altra variazione di bilancio consente invece di introitare circa 113mila euro di risorse statali a favore della Polizia Locale: 95mila euro per la sanificazione degli uffici e oltre 17mila per compensi straordinari in fase di emergenza sanitaria e per l'acquisto dei dispositivi di protezione personale. Ieri sono poi stati discussi anche i due debiti fuori bilancio. --Giovanna Corrieri© RIPRODUZIONE RISERVATA