scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/03/2021

Contributi alle imprese dal Gal «Proviamo a rilanciare il turismo»

QN - Il Resto del Carlino

Creatività, cultura e servizi
Si è concluso con un alto numero di partecipanti, il ciclo di webinar organizzato dal Gal Fermano per la diffusione del bando a favore di microimprese nei settori del turismo, della creatività, della cultura e dei servizi alla popolazione. Il bando in questione ha una dotazione finanziaria pari a un milione 35mila euro, con scadenza il 14 maggio. Cinque sono stati gli incontri online organizzati dal Gal fermano in collaborazione con i Comuni di competenza territoriale, a cui hanno partecipato numerosi operatori interessati all'adesione al bando e al chiarimento dei contenuti delle proposte progettuali. Contestualmente alla conclusione del webinar, il Gal sta lavorando ad altri due bandi: il primo (con scadenza fissata al 18 giugno) prevede contributi per 600mila euro a favore di enti locali, fondazioni, cooperative di comunità e associazioni, per investimenti finalizzati all'introduzione, al miglioramento o all'espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, nei settori connessi ai servizi socio-assistenziali e didattico-educativi, nonché al potenziamento dei servizi di trasporto pubblico locale integrativo. Il secondo bando (con prevista pubblicazione entro aprile e scadenza a luglio 2021) riguarda invece il sostegno alla cooperazione per lo sviluppo e la commercializzazione del turismo e si sviluppa su un budget di 300mila euro per il sostegno a raggruppamenti di piccoli operatori aventi per finalità lo sviluppo e commercializzazione di servizi inerenti al turismo rurale. «Si tratta di una rilevante opportunità per gli operatori turistici locali per misurarsi con iniziative di rete - afferma la presidente, Michela Borri - soprattutto in un'ottica di rilancio del turismo post Covid. Con queste iniziative, il Gal ha sostanzialmente attivato l'intero budget a sua disposizione a favore dei piccoli Comuni e imprese del territorio, con oltre 9milioni di euro di contributi europei, per un investimento complessivo sul territorio che supera i 14milioni. Adesso si apre la partita delle risorse della nuova programmazione europea 2021/27 e l'auspicio è che la Regione continui a credere nel coinvolgimento diretto dei territori».