scarica l'app
MENU
Chiudi
29/09/2020

Contributi a chi apre in paese una piccola attività commerciale

QN - Il Giorno

Lanzada, l'amministrazione comunale in campo
LANZADA Un bando per cercare di far vivere e rivivere un paese dal quale in molti, troppi, soprattutto in questi ultimi anni se ne sono andati a lavorare altrove anche a causa della diffusione dei centri commerciali extraurbani. E' quello istituito dal Comune di Lanzada, in accordo con l'Unione del Commercio e del Turismo e dei Servizi, per l'assegnazione di un contributo economico ai soggetti che decideranno di aprire attività commerciali e turistico-ricettive con superficie di vendita fino a 250 mq. I destinatari sono micro o piccole imprese che dopo al 1 gennaio 2020 hanno incominciato una nuova attività o aperto una nuova unità locale con sede operativa posta nel Comune. Potranno accedere al contributo anche «aspiranti imprenditori» che, a partire dalla data di presentazione del mutuo, nell'arco di 60 giorni iscrivano una micro o piccola impresa nel Registro delle Imprese della Cciaa di Sondrio, sempre con sede operativa a Lanzada. E, infine, anche i subentranti ad attività già esistenti. Le imprese, per usufruire del contributo, dovranno garantire l'apertura dell'attività per almeno 6 mesi l'anno. Per il 2020 il Comune ha stanziato 25.000 euro che verranno utilizzati per elargire un contributo di 4000 euro annuali per superfici fino a 150 mq e di 6000 euro per superfici superiori ai 150 mq. Ma come è nata questa idea ? «Il nostro paese, come del resto tanti altri piccoli centri abitati, si sta spopolando - dice il sindaco Cristian Nana (foto) - e stiamo tentando di invertire la tendenza. E una delle iniziative in tal senso è quella di questo bando che mette sul piatto 25.000 euro. In poche parole vogliamo ardentemente che il nostro paese rinasca e ritorni a vivere. E per far questo non bisogna perdere le attività commerciali... Il nostro è un piano triennale che abbiamo intenzione di prorogare poi per altri due anni e di farlo diventare quindi quinquennale. Già alcune persone hanno manifestato l'intenzione di accedere al bando e di rilevare attività già esistenti. E alcuni sono anche dei ragazzi che hanno voglia di investire nel loro e nel nostro paese. Sono certo che questa sia una buona iniziativa e che potrebbe contribuire alla rinascita di Lanzada». Le richieste saranno esaminate secondo l'ordine di presentazione delle domande che dovranno essere inviate solo per posta certificata a: protocollo@pec.comune.lanzada.gov.it. Info a: www.comune.lanzada.gov.it Fulvio D'Eri