scarica l'app
MENU
Chiudi
04/01/2019

Continuità marittima Blu Navy ricorre al Tar

La Nuova Sardegna - di Walkiria Baldinelli ; w

In gioco la tratta invernale (per cinque mesi) tra Santa Teresa e Bonifacio La compagnia contesta alla Regione l'assegnazione provvisoria alla Moby
di Walkiria BaldinelliwSANTA TERESALa Blu Navy ha presentato un ricorso al Tar contro l'assegnazione provvisoria alla Moby della tratta invernale Santa Teresa-Bonifacio. La gara a base d'asta da 2,3 milioni di euro per 15 mesi, spalmati in tre anni, prevede la gestione in continuità territoriale marittima tra Sardegna e Corsica per 5 mesi: da novembre a marzo. È una soluzione attesa da tempo, attuata dalla Regione per garantire le corse giornaliere (condizioni meteo permettendo) sulla rotta commerciale e turistica tra le due isole, dopo il vento delle polemiche di autotrasportatori e passeggeri soffiato per anni a causa dei numerosi stop forzati del servizio, perlopiù per avarie ai traghetti. Con il ricorso contro la Regione, la Blu Navy chiede al tribunale amministrativo l'annullamento, previa sospensione, degli atti di assegnazione della gara: l'approvazione dei verbali della commissione giudicatrice della graduatoria e l'aggiudicazione della procedura in favore della compagnia di navigazione della balena blu. Al bando per l'affidamento del servizio marittimo in continuità territoriale transfrontaliera hanno partecipato solo due armatori. Con un ribasso del 62% sull'importo a base d'asta, pari a oltre 864mila euro, la Moby Spa si è aggiudicata la concessione. Ma con il ricorso pendente, il contratto non può essere stipulato. Il servizio sarebbe dovuto partire, come previsto nel bando, lo scorso 1° gennaio. In attesa del pronunciamento dei giudici amministrativi, per assicurare i collegamenti tra le due isole dirimpettaie, la Regione ha attivato una procedura d'urgenza. Come confermato all'ente cagliaritano dalla capitaneria di porto della Maddalena, l'unica richiesta di approdo nel porto internazionale teresino è stata fatta dalla Moby: da qui la decisione di affidare, con l'esecuzione anticipata del contratto, il servizio alla compagnia di navigazione per un mese, cioè sino al 31 gennaio. Bisognerà attendere ancora altro tempo prima di veder concluso in modo definitivo il lungo percorso amministrativo e ora giudiziario, per il riconoscimento di un servizio ritenuto fondamentale dalla Regione per i sardi, il turismo e gli operatori economici. Il bando consente di assicurare il diritto alla mobilità per i cittadini delle due isole e per i viaggiatori anche nel periodo invernale. Da aprile 2016 la rotta internazionale è garantita dal libero mercato, in estate i traghetti della Blu Navy e della Moby fanno la spola tra Sardegna e Corsica. In inverno per due anni il servizio è stato fatto dalla compagnia della balena blu. Ora, con un'ordinanza, la capitaneria della Maddalena ha approvato il piano operativo sino a fine mese degli accosti per i collegamenti sulla linea Santa Teresa-Bonifacio. Tre le corse previste dal lunedì al sabato, con partenza dal porto Longonsardo alle 7, 11 e 17, da Bonifacio alle 8.30, 13 e 18.30. Domenica e festivi da Santa Teresa alle 9, 13 e 17, dallo scalo corso alle 10.30, 15 e 18.30.