scarica l'app
MENU
Chiudi
08/05/2020

Consip e associazioni Il supporto alle aziende che si riconvertono

La Nuova Ferrara

camera di commercio
Sono molte le imprese ferraresi che, data l'enorme richiesta da parte delle Pubbliche amministrazioni, stanno riconvertendo la loro produzione di beni e servizi per fronteggiare l'emergenza sanitaria. A queste imprese Consip (la società per azioni partecipata al 100% dal Ministero dell'Economia e delle Finanze), insieme alle Associazioni di categoria, offre un supporto aggiuntivo per accompagnarle, in maniera rapida ed efficace, nelle fasi di abilitazione al MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) e renderle velocemente operative.Tra le principali categorie di prodotti maggiormente richieste dalle Amministrazioni in questo particolare momento: Forniture Specifiche per la Sanità; Ricerca, rilevazione scientifica e diagnostica; Tessuti, Indumenti (DPI e non), equipaggiamenti e attrezzature di Sicurezza Difesa; Prodotti monouso, per le pulizie e per la raccolta rifiuti. Per potersi proporre come fornitori sul MePA per queste tipologie di prodotti è necessario essere abilitati ed in possesso della firma digitale o di Spid. Le dichiarazioni rese in fase di abilitazione sono rilasciate in autocertificazione - ivi compresa il rispetto di quanto previsto dall'articolo 80 del Codice degli Appalti e la rispondenza della categoria di abilitazione all'oggetto sociale - e saranno oggetto di verifica da parte delle Amministrazioni aggiudicatrici.«Occorre garantire la più ampia partecipazione e coinvolgimento delle imprese, anche di piccola dimensione, nel mercato della domanda pubblica, supportando gli imprenditori che offrono prodotti utili ad affrontare l'emergenza sanitaria». Così Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio, che ha aggiunto: «Il vero problema è l'immediato futuro ma per comprenderlo si deve fare un passo indietro e tornare alla situazione antecedente al Coronovirus. Avevamo già un deficit di competitività e uno di produttività, che si trascina da oltre 20 anni, il tutto con un circuito viziato del costo del lavoro e un mismatching tra domanda e offerta di lavoro. --© RIPRODUZIONE RISERVATA