scarica l'app
MENU
Chiudi
13/06/2019

Consensi e partecipazione al bando di rigenerazione urbana, «sarà replicato»

La Gazzetta Del Mezzogiorno

FASANO BEN DIECI PROPOSTE SONO STATE RECAPITATE AGLI UFFICI NEL TERMINE FISSATO
l FASANO. Bando per la rigenerazione urbana dell'Aru 10, l'assessore comunale all'Ur banistica, Gianluca Cisternino, non ha dubbi: la risposta al concorso di idee è stata buona. «La strategia partecipativa con cui il Comune di Fasano ha deciso di concretizzare l'idea guida del Documento programmatico di rigenerazione urbana - afferma il responsabile dell'Urbanistica nella giunta guidata dal sindaco Francesco Zaccaria - ha trovato riscontro tra tecnici e attori economici e sociali. La scommessa di tentare una strada non battuta ha dato i suoi frutti». Nei termini fissati dal bando sono giunte al Comune dieci proposte, che serviranno a implementare ed approfondire la strategia di rigenerazione urbana, dal basso, a partire dalle istanze qualificate della comunità e dei professionisti. Seguendo le disposizioni del Dpru, il Comune di Fasano ha indetto il concorso di idee e il bando per le manifestazioni d'interesse per stimolare e supportare la partecipazione attiva degli attori socio-economici alla rigenerazione urbana, mediante la proposta di interventi pilota o sperimentali, negli Ambiti di rigenerazione urbana individuati e che al momento risultano caratterizzati da fenomeni di marginalizzazione, quali degrado e dismissione degli edifici - in particolare l'ex mercato ortofrutticolo di via Fascianelli - e degli spazi aperti, ivi compreso il sistema della mobilità e delle piazze da recuperare per ricucire il contesti urbano e paesaggistico. «Il Comune di Fasano - prosegue l'asses sore - sta, dunque, sperimentando nuove forme di governance locale, capaci di una visione territoriale ampliata e di un'integrazione effettiva tra interventi in campo sociale, economico, ambientale e della mobilità, nell'am bito di un processo decisionale condiviso e partecipativo, avendo scommesso su un metodo di co-produzione del paesaggio e delle trasformazioni urbane per aumentare la possibilità di un approccio integrato e le capacità di un'attuazione efficace. Data la congrua risposta ai bandi - aggiunge Cisternino - è possibile prefigurare, in vista del futuro Pug, una strategia di coordinamento degli strumenti di programmazione e pianificazione del governo del territorio del tutto innovativa, rispetto alle prassi consolidata, incanalando i processi economici e quelli architettonici e ambientali in una coevoluzione in grado di rigenerare risorse, invece di consumarle e consumare degrado». La partecipazione e il coinvolgimento continueranno, dunque, con un'agenda di condivisione degli esiti che prevede laboratori, evento conclusivo e mostra per accompagnare l'iter amministrativo di valutazione e attuazione degli interventi che sono stati proposti da coloro che hanno partecipato al concorso di idee. m. m.

Foto: RIGENERAZIONE URBANA L'ex mercato di via Fascianelli