MENU
Chiudi
15/10/2018

Condono, medici e assunzioni, oggi il decreto fiscale

La Repubblica - Valentina Conte

Prima tappa della legge di Bilancio Le misure
Pace fiscale 1 Quattro mosse per mettersi in regola Un condono a quattro gambe.
Nel decreto fiscale si prevedono al momento una rottamazione ter delle cartelle, diluita in 10 rate per 5 anni e a un tasso di interesse dimezzato. Incasso stimato: 11 miliardi. Una sanatoria completa per i debiti fiscali fino a mille euro, dal 2000 al 2010: multe, canone tv, bolli auto, tassa rifiuti evasi verrebbero cancellati e tolti dai database di Equitalia, per un ammontare di 500 milioni.
Sconti anche sulle liti pendenti: chi ha vinto in primo grado, paga metà cartella. Chi in secondo, un terzo. Infine il "saldo e stralcio" al 25%.
Pensioni 2 3 4 5 Riduzioni per decreto subito operative A sorpresa, nel decreto legge potrebbe finire anche il taglio alle pensioni cosiddette d'oro, superiori ai 4.500 euro netti al mese, 90 mila euro lordi annui.
In alternativa - o in contemporanea - potrebbe essere ripristinato il blocco della rivalutazione all'inflazione di questi assegni. Sin qui la misura era stata affidata a un progetto di legge. Ora diventa subito esecutiva. Sempre che passi il vaglio del Quirinale, visti i dubbi di costituzionalità rilevati dagli esperti ascoltati a Montecitorio.
Non si tratta di ricalcolo contributivo, ma di taglio retroattivo in base all'età.
Fallimenti Mai più case pignorate cambia la legge Boschi Mai più case pignorate per colpa dello Stato. Anche le "norme Bramini", dal nome dell'imprenditore brianzolo in credito con lo Stato a cui fu pignorata la villa perché indebitato per pagare i suoi dipendenti, finiranno nel decreto fiscale. Prevedono l'abrogazione di alcune parti del "decreto Boschi" per impedire che le banche possano entrare in possesso degli immobili dei debitori, quando questi sono anche creditori dello Stato.
Semplificato anche il codice degli appalti, per velocizzare gli investimenti. Riconoscimento giuridico per la blockchain. Sanità Tagli agli stipendi se la visita ritarda Fine delle lista d'attesa in sanità.
Se un medico ha troppi pazienti in lista, rischia un taglio dello stipendio. Stanziato un fondo da 50 milioni per superare le liste.
Arriva anche l'Rc auto "equa" sul territorio, con la possibilità di cambiare polizza con facilità, senza vincoli di trasferimento.
Cassa depositi e prestiti è pronta a lanciare un fondo di venture capital per investire nelle start up innovative. Inaugurato anche un fondo blockchain per utilizzare questa tecnologia a sostegno del made in Italy.
Creata una sezione del Fondo di garanzia per le pmi in credito con lo Stato.
Risparmi Vitalizi, senza interventi meno fondi alle Regioni Tagli ai fondi delle Regioni che non sforbiciano i vitalizi. E ancora: piano straordinario da 500 milioni per assumere poliziotti, magistrati e personale amministrativo. Con l'obiettivo di dare ai cittadini più sicurezza e processi penali e civili più rapidi. Estesa la possibilità di compensare crediti e debiti con lo Stato. Meno burocrazia e oneri per le startup. Nasce una task force per la revisione di tutta la spesa pubblica. Il team analizzerà in dettaglio ogni voce del bilancio dello Stato per intervenire sugli sprechi.
Azzeramento graduale del fondo per l'editoria.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore