scarica l'app
MENU
Chiudi
24/06/2020

Concorso per municipale al palo Aspirante agente fa ricorso al Tar

QN - La Nazione

CRESPINA Finisce al Tar l'esito della graduatoria del concorso che il Comune di Crespina Lorenzana ha bandito e tenuto per la copertura di tre posti da agente di polizia municipale. Cos'è successo? È stato presentato un ricorso con richiesta dell'annullamento degli atti. Il bando riservava un posto per volontari delle forze armate qualora uno di questi fosse entrato in graduatoria finale. E, si apprende, così è stato. «Ma la norma, in quel caso - spiega il sindaco Thomas D'Addona - parla esplicitamente di un candidato che abbia effettuato e concluso la ferma prolungata. Un aspetto che non abbiamo riscontrato nei titoli da chi oggi contesta l'esito del concorso». Proprio un aspirante di questa categoria avrebbe ritenuto che la sua posizione non sarebbe stata opportunamente vagliata, relativamente al titolo in questione. Da qui la decisione di impugnare gli atti davanti il tribunale amministrativo regionale con ricorso depositato alla fine di maggio. La giunta ha così autorizzato la costituzione in giudizio dell'ente in ragione - si legge nella delibera - della «correttezza degli atti assunti». Sul punto D'Addona chiarisce: «Riteniamo di non aver nulla da temere, tutte le procedure e le valutazioni relative a quel concorso bandito per titoli ed esami si sono svolte nel rispetto dei regolamenti e della legge. Detto questo, se la persona interessata ritiene che ci sia ancora da approfondire faccia pure, non abbiamo alcun problema a dimostrare quanto detto dinanzi il Tar». La stessa delibera precisa che tutte le fasi del concorso si sono espletate conformemente a quanto previsto dal bando. Ora però le valutazioni dovranno essere fatte dalla giustizia amministrativa.