scarica l'app
MENU
Chiudi
23/09/2018

Concorso per geometri bocciati tutti e settanta «Servirà formazione»

Il Tirreno - Ivana Agostini

Il Comune voleva assumere ma il test è stato una débâcle Il presidente: «Forse materie complesse, vogliamo capire» il caso
Ivana Agostini /ORBETELLONon è certo frequente che nessun partecipante a un concorso riesca a superare la prima prova scritta dell'esame. È successo a Orbetello dove - su 70 candidati che aspiravano a conquistarsi un posto fisso e a tempo indeterminato da geometra nel municipio lagunare - tutti e 70 sono stati bocciati. Interpellato, il presidente dell'albo dei geometri di Grosseto, Patrizio Sgarbi, è pronto a correre ai ripari se necessario con corsi di formazione ad hoc. Vuol riuscire a capire cos'abbia reso la prova così insormontabile al punto che nessuno è stato in grado di superarla. «Ci farebbe molto piacere - spiega - che il Comune di Orbetello, ci facesse sapere quanti candidati erano geometri in modo anche da controllare se chi ha partecipato sia o meno iscritto all'albo. Potremmo pensare, valutando le circostanze, di organizzare corsi di formazione sugli aspetti magari più ostici...». Sgarbi si trova davanti a una situazione insolita. Ipotizza che la difficoltà potrebbe derivare da domande sul codice degli appalti, materia molto complessa. « Il decreto è del 2016 - dice - per un periodo ha bloccato anche gli appalti. Ha tutta una serie di linee guida e un'eventuale prova scritta su questo potrebbe aver messo i candidati in difficoltà. Allo stesso tempo mi sembra strano che fra i partecipanti non ci fosse nessuno che ha già collaborato con enti pubblici in grado di superare la prova a quiz a cui sono stati sottoposti i candidati. Tra le altre cose mi sembra ci sia stato anche il tempo per i candidati di prepararsi». La débâcle di tutti i candidati fa davvero riflettere. Sgarbi chiede aiuto all'ente per capirne di più. Informazioni che dovrebbero arrivare quando gli uffici riapriranno dopo il fine settimana. «Per noi sarebbe molto utile sapere su cosa verteva la prova», aggiunge. Per il momento all'ordine non è arrivata nessuna notizia di eventuali ricorsi. L'ente ad aprile aveva emanato un bando per cercare 4 istruttori tecnici geometri, categoria C, da assumere a tempo pieno e indeterminato. Dopo la pubblicazione del bando, le candidature e la nomina della commissione, è stato dato il via alla prova scritta. Di sicuro l'ente non si sarebbe aspettato un risultato simile: non riuscire nemmeno a fare la graduatoria. Questo complica anche l'attività amministrativa, con tempo e denaro spesi senza nessun risultato. «Il Comune potrà - dice il presidente dell'ordine - chiamare un professionista esterno, forse, ma credo che sia sempre preferibile avere dei geometri che lavorano stabilmente per l'ente. Ribadisco la mia richiesta che per noi sarebbe utile per capirne di più». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI