scarica l'app
MENU
Chiudi
19/01/2019

Concorso per 10 nuovi vigili entro la fine del 2019

Il Tirreno - Donatella Francesconi

Ci sarà un bando anche per il comandante-dirigente, ma prima dovrà essere aperta una procedura di mobilità tra Enti. Pagni: «Orgogliosa del mio personale» sicurezza
Donatella FrancesconiVIAREGGIO. Per la festa di San Sebastiano, protettore della polizia municipale, il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha voluto seduti vicino a sè il Procuratore capo di Lucca, Pietro Suchan ed il presidente della sezione penale del Tribunale di Lucca, Gerardo Boragine, a lungo magistrato della sezione distaccata di Viareggio. Seduto in mezzo ai massimi rappresentanti del sistema giudiziario, il primo cittadino non ha mancato di intervenire esordendo con quello che può essere considerato un suo cavallo di battaglia: «Viareggio fino a poco tempo fa era considerato il territorio delle regole infrante. Per cui c'era bisogno del ripristino di quello che io chiamo "diritto civico". I risultati oggi sono visibili a tutti ed uno degli elementi essenziali del nuovo corso deriva proprio dal lavoro della polizia municipale». Per la quale Del Ghingaro ha annunciato due concorsi in arrivo entro fine anno: quello per «dirigente comandante» (l'attuale Iva Pagni è stata infatti chiamata con contratto che termina allo scadere dell'amministrazione in carica) e quello «per almeno una decina di agenti» per dirla con l'auspicio consegnato al Tirreno dall'assessore Maurizio Manzo. Un concorso, quello da comandante, che implica l'apertura preventiva di una procedura di mobilità tra Enti che verificare - prima che si vada a procedere con il bando pubblico - se vi sia qualche comandante in Italia, e soprattutto nei comuni più vicini, che decida di candidarsi a guidare la Municipale di Viareggio. Al cui lavoro il procuratore capo ha dedicato parole importanti, spiegando così la propria presenza alla cerimonia: «Uno Stato che non ha legame con le realtà territoriali è uno Stato che perde la fiducia dei cittadini». Rivolgendosi a tutti gli operatori della Municipale, Suchan ha aggiunto: «Le pretese, l'educazione, il non rispetto delle regole si ripercuotono tutte su di voi». Esortando ufficiali ed agenti «ad essere inflessibili alla terza volta che un cittadino commette un errore». Al proprio personale si è rivolta Pagni che ha presentato i dati dell'attività 2018: «In quest'anno è stata dimostrata l'impressione che ho avuto appena arrivata a Viareggio, ovvero la serietà professionale di questa polizia municipale. Agenti seri e professionali che mi consentono di lavorare bene e in tranquillità. Sono orgogliosa di essere il loro comandante». Da parte sua Boragine ha tenuto a sottolineare come il proprio rapporto con Viareggio «non si sia mai interrotto», neppure oggi che tutto il lavoro del Tribunale è concentrato esclusivamente su Lucca e la Municipale oggi occupa quella ex Pretura che tanti magistrati ha visto passare negli anni in cui è stata aperta. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI