scarica l'app
MENU
Chiudi
25/07/2020

COMUNE Ora è ufficiale, torna la sosta a pagamento…

Il Messaggero

COMUNE
Ora è ufficiale, torna la sosta a pagamento ad Isola del Liri dopo quasi due anni di parcheggi free. Lo stabilisce la determinazione n°720 del 22 luglio 2020 che non è altro che il bando per l'assegnazione della gestione delle strisce blu, gara d'appalto dell'Amministrazione Provinciale, perché tutti i piccoli comuni, come l'ente isolano non ha più l'ufficio appalti, il cui oggetto recita: «Concessione del servizio di gestione della sosta a pagamento sulle strade e piazze comunali manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica stradale nelle aree di sosta». Chi si aggiudicherà l'appalto avrà un contratto di una durata di 15 anni: «L'importo complessivo presunto si legge nella determinazione - per l'affidamento della gestione della sosta a pagamento sulle strade e piazze comunali manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica stradale nelle aree di sosta, servizi accessori e complementari è quantificato in 3.167.568 (IVA esclusa) per una durata di 15 anni ed il comune incasserà un canone annuo pari a 31.675,68 euro».
Il comune ha individuato aree di sosta pari a 274 posti così dislocati, con una distinzione ben precisa pagano solo quelli della zona bassa della città, entrano nella fascia blu Via Pirandello, Via Tevere, Via Selva, ad Isola del Liri superiore, invece, via Tavernanuova e Borgonuovo restano free, senza strisce blu.
LE ZONE PREVISTE
Queste le aree di sosta a pagamento previste nel bando e specificate punto per punto nel capitolato della gara d'appalto: Via San Giuseppe, Via Napoli, Corso Roma, Via Pietro De L'Isola, Piazza Gregorio VIII, Via Verdi, Via Po, Via Selva, Via Roma, Via Tevere, Via Pirandello, in totale 214 posti a cui si sommano i 60 del parcheggio interrato di piazza SS. Trito (il parcheggio attualmente è transennato, inutilizzato e chiuso al traffico). Altra zona non presa in esame è quella del cuore della città, il centro storico ha il privilegio di una zona ZTL con accesso a chi è residente e non avrà l'obbligo di pagare la sosta.
Alla ditta aggiudicatrice, nel piano economico finanziario, tutti i costi vivi dell'operazione, l'assunzione di quattro o cinque addetti al traffico, le utenze, l'affitto, le strumentazioni (Parcometri), segnaletica verticale ed orizzontale. La tariffa oraria sarà di un euro, (un aumento di 40 centesimi rispetto alle vecchie tariffe dove il costo orario era di 60 centesimi, 30 centesimi ogni mezz'ora) nella tabella non c'è il costo dei verbali ed i ricavi annui. Si parla in questi giorni di pedonalizzare il centro, il che toglierebbe posti alle strisce blu che andrebbero a crearsi, riducendo gli introiti della ditta che si aggiudicherà l'appalto, lo stesso avvenne con la chiusura di via Verdi con i dissuasori per poi 6 mesi dopo pedonalizzare via Cascata e lasciando metà città impossibilitata a rientrare a casa, perché c'erano tavoli e sedie da una parte e dissuasori alzati dall'altra.
Gianpiero Pizzuti
© RIPRODUZIONE RISERVATA