MENU
Chiudi
24/07/2018

Comune e parrocchia «Ecco come rifaremo la piazza di Maccio»

La Provincia di Como - paola mascolo

Villa Guardia Un intervento dal costo di 250 mila euro che sarà presentato questa sera in Consiglio comunale Tanti alberi e asfalto nuovo: «Limiti per le automobili»
Novità in arrivo per piazza XI febbraio, la piazza antistante il santuario di Maccio.

È in vista la riqualificazione della piazza della chiesa di Maccio, meglio parlare di piazza delle chiese, perché l'intervento che verrà fatto riguarderà tutta la zona: dall'incrocio tra via Parini e via Dante alle scale che portano in piazza Italia. Il sagrato del santuario e quello della chiesetta saranno ridisegnati.

Se ne parla da anni

Sono anni che se ne parla perché il sagrato della chiesa e piazza XI febbraio ad oggi non sono propriamente il risultato di un progetto architettonico ben definito. Posteggi e una colata di asfalto sono i connotati salienti della piazza al cui centro c'è una grande croce di legno posta in una grande aiuola contenuta in un cilindro di cemento.

Nulla a che vedere con la piazza del Concordato a Civello, la piazza della chiesa parrocchiale dell'altra frazione del paese, in cui una pavimentazione più adeguata e la piantumazione hanno dato maggior dignità ad una piazza storica, nonché luogo in prossimità dell'edificio di culto.

Il progetto preliminare dell'intervento sulla piazza del santuario diocesano verrà presentato per la prima volta in consiglio comunale questa sera, martedì 24.

«L'area è zona di aggregazione, è in parte della parrocchia di Maccio, diciamo al 60 per cento, ed in parte del Comune - spiega Paolo Veronelli, assessore alle opere pubbliche - abbiamo condiviso questo intervento con la parrocchia di Maccio, in particolar modo con il consiglio affari economici. Sarà l'architetto Fabio Bianchi a presentare il progetto».

Il Comune investirà circa 250 mila euro per fare più bella e funzionale la piazza della chiesa di Maccio, avendo sia cura della funzione pubblica della piazza, sia del fatto che per alcuni residenti è necessario passare dalla piazza per raggiungere le proprie abitazioni.

L'architetto Bianchi, che ha curato il progetto di prossima presentazione, è di Villa Guardia ed ha studio a Como, per ideare l'intervento che ridisegnerà la piazza della chiesa è partito da un quadro fatto da suo papà, Pietro Bianchi, detto Pierin Murett, pittore scomparso da diversi anni che dipinse diversi scorci storici del paese, oltre a molti quadri a tema religioso che ci sono in alcune case del paese.

Le indicazioni

«Ci saranno delle alberature e poi si provvederà a sostituire l'asfalto con materiale lapideo - spiega l'assessore - verrà preservato il passaggio delle auto per le funzioni religiose e per chi dovrà accedere alle abitazioni, ma la piazza verrà preservata dal transito delle auto e si provvederà anche ad evidenziare il sagrato della chiesa. Verrà inserito un nuovo arredo urbano. Resteranno i posti auto per i disabili».

La risistemazione della piazza della chiesa non sarà però immediata, come spiega il sindaco Valerio Perroni: «Sarà un processo in cui tempi non saranno brevi, perché per legge l'appalto dei lavori dovrà essere effettuato dalla stazione appaltante della Provincia».

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore