scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/04/2021

Completamento del porto di Lido Ok dalla Conferenza di servizi

Gazzetta del Sud

Palazzo De Nobili raccogliei pareri favorevoli degli enti competenti
Alcune prescrizioni saranno risolte prima del progetto esecutivo Il Comune attende lo sblocco dell' iter di Valutazione ambientale L'ammini st razione ha fornito al ministero le integrazioni chieste per portare avanti l' iter della" Via"
Francesco Ranieri Compie un importante passo in avanti la procedura burocratica relativa ai lavori di completamento del porto di Lido. Siè infatti conclusa positivamente la Conferenza di servizi indetta lo scorso 15 dicembre da Palazzo De Nobili, tra pareri acquisiti tout court oppure con condizionie prescrizioni.A intervenire su alcuni puntiè stato il rappresentante della capitaneria di porto di Crotone, il comandante Vittorio Alori, che ha indicato alcune modifiche da apportare al fine di individuare, tra le altre cose, una sede per la Direzione di porto, uno scivolo di alaggioe varo separato da travel lifte grue alcune delimitazioni; anche il rappresentante dell' Agenzia delle dogane, Pietro Paoletti,è intervenuto invitandoa soffermarsi su alcuni aspetti relativi all' impianto di distribuzione di carburantee alle modalità di stoccaggioe trattamento delle acque di sentina. Argomenti ai quali il rupe presidente della Conferenza, Laura Abramo, ha fornitoi relativi chiarimenti, spiegando che in fase di progettazione esecutivao subito prima saranno presentate le ipotesi riguardanti la sede della Direzione del porto, lo scivolo di alaggioe varo mentre per altri rilievi sono state già assolteo recepite le varie prescrizioni. In sostanza, dunque,c'è il via libera degli enti competentia questo livello di autorizzazione. Un esito che ha registrato la soddisfazione del dirigente del settore Grandi opere del Comune, Giovanni Laganà, che ha prospettato anche ulteriori confronti in modalità telematica al fine di attuare con celerità quanto espresso in sede di conferenza. Ovviamente dovrà contemporaneamente sbloccarsi anchel' alt ra parte burocratica indispensabile per la prosecuzione dell' iter, ovvero quella attualmente sospesa al ministero dell' Ambiente. Si tratta della procedura della Valutazioned' impatto ambientale (Via), per la quale lacommissione chestaesaminando la documentazione prodotta ha chiesto integrazioni al Comune. Tuttoè già stato inviato, ha riferito nell' ultima seduta di Consiglio comunale il dirigente Laganà, dunque in assenza di ulteriori richieste,è trapelato dalle sue parole, la procedura di Via dovrebbe riprendere senza troppi patemi. Certo, resta il fatto chel' iter siè confermato molto lungo. In un primo momento, due anni fa, il sindaco Sergio Abramo aveva affermato che delle Via potesse occuparsi la Regione,e ciò avrebbe comportato una tempistica molto più contenuta; una tesi, questa, ha ribadito in aula Abramo, che all' epoca era stata suffragata dal sostegno del dirigente comunale in servizio all' epoca. Ma l' iter, sulla base del nuovo Codice degli appalti, ha portatoa dover indirizzare la richiesta di Via al ministero, con una dilatazione importante dei tempi necessari per ottenere il nulla ostae facendo saltarel' ott imistico (probabilmente un po't roppo) crono-programma che nel 2019 aveva prospettato la conclusione dei lavori addirittura per il 2021.

Un progetto da venti milioni

l Un investimento da venti milioni di euro, chiamatoa cambiare il volto dell' area portuale del quartiere marinaro ea dare una spinta al turismoe al commercio. Le aspettative sono diverse:a partire dal miglioramento della dotazione infrastrutturale marittima fino all' attività diportistica, con un miglioramento della pesca professionalee dell' att ività cantieristica. Il progetto prevede interventi sui 76mila metri quadrati di estensione dell' area, con il completamento della banchina di riva attrezzata con impiantie servizi, nuovi pontili galleggianti per il diportismo, la creazione di una darsena peri pescherecci, edilizia portualee interventi complessivi che dovrebbero portarea una maggiore integrazione della struttura con il quartiere.

Foto: Interventi in vistaL' area portuale sarà sottopostaa una radicale attività di completamento con la realizzazione di diverse opere