scarica l'app
MENU
Chiudi
17/11/2020

Cologno, la minoranza va all’attacco sulla revoca dell’appalto per il centro

Eco di Bergamo

Fa discutere, a Cologno, la decisione dell'Amministrazione comunale che mercoledì ha revocato l'incarico al consorzio di imprese vincitore dell'appalto dei lavori di restyling del centro storico, dopo i ritardi e lo stop del cantiere che da mesi si trova aperto in via Rocca e la scelta di affidare la prosecuzione all'impresa arrivata seconda al bando. Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere di minoranza Giovanni Boschi della lista «Dalla parte giusta»: «Dopo quasi un anno di disagi, ritardi, incidenti, interrogazioni con richieste di informazioni da parte delle minoranze alla quale sono seguite risposte sempre superficiali e stizzose, scopriamo che i lavori del centro storico sono fermi; quindi ancora tempi lunghi».

Aggiunge poi: «Ricordo anche, per esperienza, che difficilmente si rescindono contratti "gratuitamente": vedremo le delibere e i documenti ufficiali per conoscere quanto è stata la contropartita. Mi auguro solo che dopo le piscine comunali non si apra un'altra problematica a Cologno, meno onerosa probabilmente ma con difficoltà e fastidi maggiori vista la posizione del cantiere».

La sindaca Chiara Drago risponde che il piano economico rimarrà lo stesso perché la nuova ditta subentrerà in toto nell'appalto. Sono in corso le procedure per completare gli adempimenti dell'affidamento. «Certe critiche e illazioni mi lasciano basita - aggiunge - anche tenendo conto del periodo in cui ci troviamo. Negli appalti pubblici possono succedere queste cose e non per colpa dell'Amministrazione comunale, visto che la procedura è gestita in maniera tecnica. Il Consorzio Car di Rimini si era aggiudicato l'appalto non perché aveva fatto l'offerta economicamente più vantaggiosa, ma perché aveva proposto migliorie da un punto di vista qualitativo. Il nostro unico interesse è che la nuova impresa possa riprendere i lavori e completarli al più presto». • Stefano Bani