scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/06/2021

Collegamenti con l’Asinara, c’è un bando

La Nuova Sardegna - di Gavino Masia

La Regione avvia la procedura di gara per l'affidamento del servizio attualmente gestito in proroga dalla Delcomar
di Gavino Masiaw PORTO TORRESLa giunta regionale ha avviato una nuova procedura di gara relativa all'affidamento del servizio di collegamento e trasporto marittimo di persone, veicoli, merci e merci pericolose per la tratta da Porto Torres al Parco nazionale dell'Asinara. La tratta marina riguarda nello specifico il collegamento dal porto commerciale al borgo di Cala Reale e prevede una durata di 6 anni. Il bando interviene anche sulle caratteristiche dei mezzi di trasporto, mediante criteri di premialità relativi alle caratteristiche tecnico costruttive delle unità navali impegnate e sull'applicazione di tariffe differenziate in base alle necessità dell'utenza. A luglio dello scorso anno non si era presentata nessuna compagnia di navigazione alla gara d'appalto indetta dalla Regione per il servizio pluriennale in continuità territoriale. Una situazione che aveva provocato una certa preoccupazione, sia in virtù della stagione turistica in corso sia per gli investimenti da parte degli operatori della quaranta aziende che lavorano e offrono servizi sull'isola. La compagnia Delcomar della famiglia Del Giudice gestisce da sempre il servizio di collegamento tra la città e l'Asinara e lo continua a fare tuttora in regime di proroga, assicurando la tratta marina tra Porto Torres e l'altra metà del suo territorio.Il nuovo bando regionale, secondo la Regione, offre opportunità di collegamento migliori. «Con questo procedimento - conferma l'assessore regionale ai Trasporti, Giorgio Todde - intendiamo assicurare le condizioni ottimali di trasporto per merci e persone che si spostano sull'isola dell'Asinara: pur non essendo abitata, l'isola è infatti meta quotidiana di studiosi, ricercatori e lavoratori di Enti e organismi che a vario titolo ricoprono incarichi volti alla protezione, alla gestione e alla tutela del patrimonio naturalistico e ambientale dei territori dell'Area marina protetta, classificata anche come Sito di interesse comunitario (Sic) e Zona di protezione speciale (Zps)».Il Parco dell'Asinara è da sempre oggetto di attività di studio, ricerca scientifica, educazione ambientale e turismo. Per questo motivo i servizi di collegamento verranno garantiti sui vari periodi dell'anno: tre coppie di corse giornaliere (andata e ritorno) nel periodo estivo e due coppie di corse per tre volte alla settimana negli altri periodi dell'anno. Le corse dovranno inoltre essere assicurate mediante un traghetto in grado di trasportare passeggeri, merci e merci pericolose in un tempo non superiore a settantacinque minuti, compatibilmente con le condizioni meteorologiche. «Intendiamo fare in modo che sulla tratta Porto Torres - Cala Reale sia garantita anche per i prossimi anni la continuità del servizio pubblico di collegamento marittimo - aggiunge Todde -, così da assicurare i servizi minimi, continui, adeguati, certi ed accessibili al trasporto delle categorie indicate, ai fini della tutela del territorio e delle attività ad esso connesse».