MENU
Chiudi
18/07/2018

Codice degli appalti verso la rivisitazione

La Gazzetta Del Mezzogiorno

Senatori M5S incontrano Confartigianato
l «La compensazione dei debiti e crediti tra le imprese e la Pubblica Amministrazione è un'urgenza, risolverla può essere una grande boccata d'ossigeno per le aziende italiane. Disponibilità finanziarie indispensabili per andare avanti, investire in innovazione e crescere». Lo dichiarano i senatori del Movimento 5 Stelle in Commissione Bilancio, di cui fa parte il tarantino Mario Turco, che ieri mattina hanno incontrato una delegazione di Confartigianato, guidata dal segretario generale Cesare Fumagalli e dal direttore delle relazioni istituzionali, Stefania Multari, per fare il punto della situazione. «È stata l'occasione per raccogliere le istanze delle micro, piccole e medie imprese», aggiungono. «Dobbiamo iniziare a cambiare il paradigma nell'approccio normativo, finora troppo orientato verso le agevolazioni e gli incentivi tarati sulle grandi imprese ma non sulle piccole». «Nel nostro confronto con le imprese artigiane - proseguono i senatori pentastellati - abbiamo affrontato diversi argomenti importanti: rivedere il Codice degli appalti, per dare concretezza ai famosi appalti a km 0 e al cosiddetto "Mister PMI", quella figura recepita da una previsione europea che dovrebbe rappresentarle presso le sedi istituzionali; l'attuazione delle nuove norme sulla fatturazione elettronica e semplificazione fiscale, eliminando adempimenti ridondanti; l'urgenza di rivedere gli importi forfettari di deduzione per gli autotrasportatori, che potrebbero causare lo stop dei padroncini in un periodo particolarmente delicato; la necessità di avere un istituto di credito speciale sul modello Artigiancassa per riuscire a finanziare le micro piccole e medie imprese attraverso strumenti sicuri per l'istituto». M5S L'incontro con i senatori

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore