scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/06/2021

Cna, un confronto senza «confini» per il manifatturiero

Brescia Oggi

L'INCONTRO Con l'europarlamentare Lancini
Al centro dell'attenzione la questione burocrazia oltre che le difficoltà di accesso al credito
TADoppia visita nel Bresciano per l'europarlamentare bresciano della Lega, Oscar Lancini: ieri si è recato nelle sedi delle aziende Maccarinelli Luciano e Fratelli srl a Paitone (allestimento di autonegozi e veicoli per la vendita in piazza, quattordici dipendenti) e del Gruppo Pedercini a Nuvolera (impiantistica nei settori dell'acciaio e dell'alluminio, 25 occupati), su invito dei vertici della Cna di Brescia: con lui, la presidente dell'organizzazione artigiana, Eleonora Rigotti, il direttore Luca Virgili e il vice Mauro Savoldi. Ad emergere è stato soprattutto il tema della burocrazia, senza dimenticare anche la difficoltà dell'accesso ai bandi nazionali ed europei. «L'Europa deve attuare programmi e proporre bandi di finanziamento che siano realmente all'altezza delle nostre aziende, alle loro caratteristiche e necessità: servono trasparenza, meno burocrazia e più informazione e vicinanza ai problemi reali del nostro tessuto socio-economico», ha affermato Lancini, che ha ribadito l'importanza delle associazioni di categoria. Per la presidente della Cna di Brescia, Eleonora Rigotti «il tessuto delle piccole-medie imprese va tutelato e sostenuto. Non possiamo continuare a subire l'eccessiva fiscalizzazione, le difficoltà di accesso al credito, la concorrenza sleale. Noi ci battiamo ogni giorno ai tavoli istituzionali, ma il cammino rimane ancora lungo».. © RIPRODUZIONE RISERVATA