scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
25/11/2020

Clir, faccia a faccia sui conti Altri Comuni verso l’addio

La Provincia Pavese - Umberto De Agostino

C'è un deficit da 600mila euro Gambolò e altri sei municipi preparano una loro gara d'appalto Parona
PARONAIl bilancio consuntivo 2019 del Clir presenta un disavanzo di circa 600mila euro. La cifra sarà confermata domani da Federica Bolognese, presidente della società lomellina dei rifiuti, che alle 18 si collegherà in videoconferenza con i 42 Comuni soci. Per il momento Bolognese, che a Sannazzaro è consigliere comunale di maggioranza, non vuole anticipare nulla. «Il consuntivo - dice - è stato approvato dal consiglio d'amministrazione e a metà dicembre andrà in assemblea per la votazione formale, ma non posso rivelare nulla finché il bilancio non sarà depositato con le relazioni di revisore e collegio sindacale». I problemiMa la società di Parona deve far fronte anche ai debiti veri e propri sia con gli istituti bancari sia con i fornitori: in questo caso si parla di cinque milioni di euro. Situazioni intricate che il consiglio d'amministrazione presieduto da Bolognese dovrà risolvere prima della scadenza del suo mandato triennale, nella primavera prossima. Intanto, non sembra fermarsi la diaspora dei Comuni soci. Dopo che Cilavegna e Robbio avevano fatto da apripista assegnando il servizio di raccolta alla ditta Sangalli di Monza, lo stesso cammino è stato percorso da Candia, Castello d'Agogna, Castelnovetto, Rosasco, Sant'Angelo e Zeme, paesi in cui dal 1° dicembre il Clir sarà rimpiazzato sempre dalla Sangalli di Monza per il servizio d'igiene urbana. E da qualche giorno Gambolò e altri sei Comuni stanno lavorando per indire una propria gara d'appalto.«Mi hanno risposto in sei - spiega il sindaco Antonio Costantino - ma non posso ufficializzare chi sono: stiamo pensando di bandire una gara d'appalto calibrata sulle peculiarità di ogni partecipante. La base d'asta sarà consistente, se si pensa che solo Gambolò spende circa due milioni di euro per la gestione dell'igiene urbana: in totale, saremo sui venti milioni a base d'asta. Gambolò è disposto a costruire una nuova isola ecologica a beneficio di chi si schiererà con noi». --Umberto De Agostino