scarica l'app
MENU
Chiudi
28/02/2020

Cinquemila euro per ogni nuovo assunto

QN - Il Resto del Carlino

PERSICETO Stanziato dal Comune di San Giovanni in Persiceto un fondo speciale di 500.000 euro a sostegno di occupazione e sviluppo delle imprese. Soldi che saranno messi a bando la prima settimana di marzo per favorire nuove assunzioni da parte delle attività produttive del territorio e per gli imprenditori che intendono aprire una nuova attività a Persiceto. Si tratta di un finanziamento ad hoc che vuole aiutare i nuovi insediamenti sul territorio e per il sostegno al lavoro dei giovani e meno giovani con problemi di occupazione. «Si tratta - spiega Alessandro Bracciani (nella foto), assessore con delega allo Sviluppo Economico - di un finanziamento senza precedenti, che per l'importo messo a bando non trova paragoni nella storia del nostro Comune. E che si pone come principale obiettivo quello di riportare il lavoro e le imprese al centro delle politiche economiche del territorio. La speranza è che questo fondo possa rappresentare sia un concreto sostegno per le attività produttive e commerciali esistenti per assumere nuovi occupati, sia un trampolino per nuovi insediamenti produttivi sul nostro territorio». In sostanza coloro che assumono a tempo indeterminato giovani under 30 e disoccupati over 45 avranno un bonus di 5.000 euro ad assunzione. L'amministrazione comunale verificherà poi che le assunzioni siano mantenute. E nel caso che un assunto poi si licenzi o venga licenziato, la ditta ha l'obbligo di assumere un nuovo dipendente al posto di quello che si è licenziato o è stato licenziato. Per quanto riguarda l'apertura di nuove attività produttive, che dovranno avere almeno 2 dipendenti, il bando prevede 20.000 euro estendibili fino a 25.000, se la nuova ditta è a prevalenza giovanile o femminile. E ancora è previsto uno stanziamento da 15.000 euro fino a 20.000 per coloro che aprono attività commerciali nel centro storico. «Per quanto concerne la sezione del bando che riguarda il centro storico - sottolinea Bracciani - abbiamo cercato di premiare, rispetto al bando sisma dello scorso anno, progetti che prevedono l'apertura di nuovi esercizi commerciali o artigianali con lo scopo di favorire la vitalità del nostro centro storico. Mi preme evidenziare ancora che il bando è retroattivo fino al primo gennaio 2020. Le domande saranno valutate da una commissione tecnica e mi auguro che ne arrivino tante, perché vogliamo assegnare tutti i soldi messi a disposizione. Nei prossimi giorni organizzeremo un incontro in sala consiliare dove saranno date le delucidazioni del caso». «L'amministrazione comunale - aggiunge l'assessore - crede che queste risorse che stiamo per mettere a disposizione siano per il Comune un investimento e non una semplice spesa. Più saranno le imprese e i nuovi cittadini residenti attratti da queste risorse, maggiori potranno essere i benefici per la nostra comunità. Aumenteranno di conseguenza le risorse per le finanze del Comune stesso, che a loro volta potranno essere nuovamente rimesse in campo dall'amministrazione comunale a favore del territorio, in un ideale circolo virtuoso». Pier Luigi Trombetta © RIPRODUZIONE RISERVATA