scarica l'app
MENU
Chiudi
12/10/2018

Cinque milioni per l’illuminazione pubblica

Corriere Adriatico

L'APPALTO
SANT'ELPIDIO AMARE Il project financing per la pubblica illuminazione di Sant'Elpidio a Mare entra nella fase decisiva. E' stato pubblicato nei giorni scorsi dalla Stazione unica appaltante della provincia di Fermo il bando per l'affidamento del servizio, che riguarderà la gestione di tutti gli impianti e punti luce pubblici del territorio comunale.
Ci sarà tempo, per le aziende interessate a partecipare, fino al 7 novembre per presentare le offerte, che l'indomani verranno esaminate per un primo esame dalla commissione. In ballo c'è un'attività di 15 anni, per un appalto che sfiora i 5 milioni di euro, con un canone annuo, a carico del Comune, di 325.000 euro. In pratica verrà assegnata la cura di tutto il servizio riguardante i lampioni di proprietà pubblica, che ammontano a poco meno di 3.000 punti luce nell'intero territorio comunale, compresi parchi e giardini e decoro esterno degli edifici pubblici. La proposta è stata inviata al Comune dall'associazione d'imprese tra Operalight, azienda del pesarese, e la Ecoelpidiense, che ha presentato anche un piano di investimenti da 1,5 milioni di euro per ammodernare l'impiantistica e sostituire progressivamente le lampade. Ora parte la gara e la coppia di aziende avrà un diritto di prelazione. Qualora venga presentata da altri soggetti un'offerta più vantaggiosa che vincerà la gara, ha la possibilità di pareggiarla, aggiudicandosi l'appalto. Dal project financing, che dopo l'effettuazione della gara e le procedure burocratiche vedrà l'assegnazione nei primi mesi del 2019, l'Amministrazione comunale punta ad avere un servizio chiavi in mano. Il soggetto vincitore dovrà farsi carico di tutte le manutenzioni, ordinarie e straordinarie. Inoltre si andrà progressivamente alla sostituzione di tutte le lampade, con passaggio ad illuminazione a led che dovrebbe consentire un sensibile risparmio sui consumi.
Pierpaolo Pierleoni
© RIPRODUZIONE RISERVATA