scarica l'app
MENU
Chiudi
13/11/2019

CINISELLO BALSAMO Il ponte ciclopedonale a scavalc…

QN - Il Giorno

CINISELLO BALSAMO Il ponte ciclopedonale a scavalco del viale Fulvio Testi può finalmente nascere. A quasi 20 anni dal primo progetto, e dopo innumerevoli promesse culminate tre anni fa con l'ottenimento di un finanziamento statale all'interno del pacchetto dedicato alla riqualificazione delle periferia, il cavalcavia del quartiere Crocetta è a un passo dalla costruzione. L'intervento sembrava essere tramontato lo scorso anno, quando il governo aveva annunciato il congelamento di una parte dei fondi dedicati alle periferie, ma il lavoro tecnico e burocratico è proseguito sotto traccia con la presentazione di due bozze progettuali che sono state progressivamente riviste e aggiornate. Nelle prossime settimane è prevista la presentazione della terza e ultima bozza che dovrebbe risolvere gli ultimi problemi tecnici, dando il via libera alla gara d'appalto per la cantierizzazione. «In verità il progetto non si è mai fermato, perché i fondi del pacchetto periferie erano già stati stanziati - ha spiegato l'assessore all'Urbanistica, Enrico Zonca -. Tuttavia sono state necessarie diverse modifiche per risolvere problemi tecnici, soprattutto relativi al posizionamento delle rampe di salita e discesa. Dopo la validazione dell'ultima bozza, che recepisce le modifiche tecniche, saremo pronti per bandire la gara d'appalto». Obiettivo è avviare il cantiere entro il 2020. L'opera ha un costo complessivo di 1,9 milioni di euro e prevede la costruzione di una passerella dedicata all'uso esclusivo di pedoni e ciclisti. Sarà servita da due passerelle di forma elicoidale che consentiranno di salire e scendere dal ponte in uno spazio piuttosto contenuto. Infatti la struttura sarà posizionata nella stessa zona che oggi è servita dal tunnel sotterraneo che corre sotto il viale Fulvio Testi, tra viale Romagna (Cinisello) e viale Casiraghi (Sesto San Giovanni). L'obiettivo è arrivare a chiudere definitivamente il tunnel, ritenuto poco sicuro e di difficile manutenzione dal punto di vista igienico sanitario. Ros.Pal. © RIPRODUZIONE RISERVATA