scarica l'app
MENU
Chiudi
10/12/2019

Cimitero, lavori fermi e niente tumulazioni il sabato e la domenica

Il Messaggero

Ancora tutto bloccato per l'inchiesta e ora la giunta prova a fare un nuovo appalto. Altro nodo è la mancanza di personale
CASSINO
Il pasticcio dei lavori irregolari al cimitero di via san Bartolomeo a Cassino continua a creare problemi ai cittadini e all'Amministrazione comunale. E sulle irregolarità urbanistiche indagano da due anni Genio civile, Procura e Corte dei Conti. Ma la situazione si è aggravata. Non solo per la carenza di loculi ma anche per la mancanza di operai a causa dei pensionamenti. Tanto che nel fine settimana (sabato e domenica) è stata sospesa la tumulazione delle bare. Tutto rinviato al lunedì Ora il comune è alla ricerca di una ditta specializzata per la sepoltura dei defunti. Con un risparmio notevole perché a causa del dissesto le tariffe per la tumulazione nella primavera scorsa vennero aumentate dal commissario prefettizio del 900 per cento. Ossia da 55 euro sono passate a 460. Con il nuovo servizio potrebbero ridursi della metà.
IL TARIFFARIO
Con il nuovo anno il sindaco Enzo Salera intende rimodulare il tariffario per renderlo meno pesante per i familiari dei defunti. Intanto i lavori di ampliamento del cimitero per la costruzione di circa 700 loculi sono fermi da due anni per difformità urbanistiche riscontrate dal genio civile. Era stato usato meno ferro e meno cemento oltre ad altre carenze di costruzione. Il fascicolo venne inviato dal genio civile alla procura della repubblica per le indagini del caso. E alla Corte dei Conti che potrebbe ravvisare danni erariali. Il genio civile ancora non ha sbloccato la pratica e perciò non si sa se la ditta dovrà adeguare la costruzione avviata o pagare le spese per l'incarico ad un'altra impresa edile. Nel frattempo il dirigente dell'area tecnica ha revocato gli incarichi alla ditta costruttrice e al direttore dei lavori. Per il primo lotto centinaia di cittadini acquistarono i loculi tre anni fa ma ad oggi non hanno ricevuto nulla tanto che diversi hanno ottenuto il rimborso. Il comune in attesa dello sblocco dei lavori da parte del genio civile ha approvato il progetto del secondo lotto che è stato validato da una società specializzata.
LA NUOVA GARA
E nelle prossime settimane sarà inviato alla stazione unica appaltante per l'avvio della gara d'appalto. La spesa si aggira sul milione e 300 mila euro. I lavori potrebbero iniziare nella prossima primavera. Il comune ha inviato nei mesi scorsi relazioni sullo stato dei lavori alla Corte dei Conti che poi ha sentito alcuni dirigenti comunali. In particolare le richieste riguardavano i provvedimenti presi nei confronti della ditta appaltante e del direttore dei lavori, le relazioni inviate al genio civile e l'aggiornamento sul caso. I lavori erano stati appaltati per l'importo di un milione di euro per costruire 700 loculi. In parte sono stati costruiti ma ad un controllo vennero riscontrate le difformità urbanistiche. E quindi il fermo lavoro e le indagini. Il comune ora ha incaricato un legale di seguire il caso sia alla Corte dei Conti che in Procura. Intanto la giunta comunale si riunirà oggi alle 15,30 per approvare diverse delibere da portare poi in consiglio comunale. Alle 19, invece, si riunirà l'assise convocata dalla presidente Barbara Di Rollo per la consegna ai consiglieri comunali del fascicolo del bilancio riequilibrato. La discussione e l'approvazione avverranno nella seduta consiliare del prossimo 27 dicembre.
Domenico Tortolano