scarica l'app
MENU
Chiudi
14/04/2020

Cicignano, ci sono i soldi per riaprire la strada

QN - La Nazione

MONTEMURLO Dal palazzo comunale di via Toscanini, alla strada per Cicignano resa inagibile da una frana nel 2015, alla sistemazione della piazza di Oste stretta tra via Pistoiese e via della Viaccia. Il momento di emergenza sanitaria non ferma l'attività del Comune. O almeno non la ferma tutta. E così proprio in queste ore è arrivato il via libera al piano degli investimenti da oltre quattro milioni di euro varato dall'amministrazione. Una parte consistente del piano degli investimenti, corrispondente a circa tre milioni di euro, deriva da bandi europei, ministeriali e regionali a cui il Comune ha partecipato, ottenendo così importanti risorse destinate a migliorare e cambiare il volto del territorio. «In questi anni il Comune è stato bravo ad intercettare importanti risorse derivanti da bandi e avvisi», spiega con soddisfazione il sindaco Simone Calamai. «Primo fra tutti il bando europeo che ha consentito di attuare le trasformazioni del nuovo centro cittadino che stanno andando avanti anche in questi giorni con i lavori sulla viabilità che procedono senza intoppi. Il nostro nuovo piano degli investimenti pone una forte attenzione alle trasformazioni e al miglioramento del territorio e va ad agire su tutte le frazioni, sulle aree residenziali e quelle produttive, einfine anche su quelle più marginali del Comune». Alcuni di questi interventi sono già in fase di gara e, una volta terminata la fase clou dell'emergenza sanitaria, potranno partire i lavori. Si tratta dell'adeguamento sismico del palazzo comunale di via Toscanini 1, che sarà messo in sicurezza attraverso un progetto di ingegneria sismica innovativo per un valore di oltre un milione di euro. Prevista anche la sistemazione definitiva della frana di via Cicignano in località Casa Murgia: si tratta di un intervento del valore di 785 mila euro. Infine, è in fase di gara l'appalto per la sistemazione e l'adeguamento della scuola primaria di Novello. La scuola sarà resa eco-sostenibile attraverso l'efficientamento dell'impiantistica e più sicura con l'adeguamento sismico della struttura. I lavori ammontano a circa cinquecentomila euro. Gli altri progetti in programma riguardano la sistemazione della piazza che si trova a Oste tra via Pistoiese e via della Viaccia. In questo caso il Comune interverrà con lavori per una spesa di 70 mila euro che servirà a migliorare l'accesso alla piazza e l'aspetto generale dello spazio che sarà quindi reso più bello e funzionale. Tra le novità, il progetto di mobilità dolce del valore di 100 mila euro per risolvere il problema degli spostamenti a piedi dal lato sinistro a quello destro del torrente Bagnolo per favorire la raggiungibilità, in piena sicurezza, del centro commerciale sulla via Berlinguer. Il nuovo percorso pedonale andrà ad agganciarsi alla pista ciclo-pedonale sulla via Montalese, all'altezza del ponte sul Bagnolo, con il percorso che esiste già su via Berlinguer. Attenzione anche alla manutenzione di parchi, giardini e strade per i quali sono stati stanziati oltre 300.000 euro. Al via anche alla progettazione propedeutica al 'relamping' di scuole ed edifici pubblici per un valore di 35.000 euro. Dopo l'esperienza positiva della scuola primaria 'Anna Frank' di Oste, il Comune vuole ora proseguire con l'efficientamento energetico di tutte le scuole e dei palazzi pubblici per migliorare il comfort visivo all'interno di aule e uffici e ottenere importanti risparmi in bolletta. Silvia Bini © RIPRODUZIONE RISERVATA