scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/11/2020

Cgil: «Nella logistica si licenzia nonostante il blocco del governo»

QN - Il Resto del Carlino

BOMPORTO In barba al blocco dei licenziamenti in corso d'emergenza sanitaria e al ricorso agli ammortizzatori sociali, «nel sistema degli appalti di logistica si licenzia bellamente». La Filt Cgil Modena punta il dito sulla ditta Maw Group, che gestiva un appalto di logistica per conto della Lodica srl a sua volta in appalto presso la Espo&Cartotec di Villavara di Bomporto. «La vicenda - dichiara Alfonso De Gregorio della Segreteria Filt Cgil, che lancia un grido d'allarme sollecitando le istituzioni ad attivarsi - risale all'aprile scorso quando le 12 lavoratrici dell'appalto in questione vennero informate a parole dell'imminente licenziamento. «Lavoratrici - denuncia Cgil - sfruttate sia lavorativamente sia contrattualmente, visto che l'azienda in questione applicava un contratto improprio, non sottoscritto dai sindacati a livello nazionale, con livelli salariali pari a poco più di 5 euro lordi all'ora. La Filt-Cgil Modena ha provveduto a verificare le posizioni lavorative al Centro per l'impiego, e non solo ha impugnato i licenziamenti ma ha provveduto a fare i conteggi per le differenze salariali determinate dalla scorretta applicazione contrattuale». «L'azienda, tramite i propri legali - spiega De Gregorio - ha rigettato le istanze di parte sindacale asserendo che l'onere della prova ricadeva sulle lavoratrici, vantando come azienda di non aver mai ricevuto rilievi da parte di enti ispettivi. Noi stiamo predisponendo i ricorsi legali». Le lavoratrici hanno dato mandato allo studio legale Fiorini-Bova. v.b.