MENU
Chiudi
15/10/2018

Centro Giovani, presto si conoscerà il gestore

Corriere Adriatico

IL SERVIZIO
MORCIANO Chi sarà il gestore delle attività del Centro Giovani di Morciano? L'attesa è quasi finita, visto che proprio oggi, lunedì 15 ottobre, scade il badno per la presentazione delle domande all'Amministrazione comunale.
«A seguito di un lungo percorso di condivisione operato all'interno del gruppo di lavoro che si occupa delle politiche giovanil», spiegava qualche tempo fa il sindaco Giorgio Ciotti, «la giunta comunale ha approvato una importante linea di indirizzo che permetterà ai gestori del nuovo centro giovani di attivarsi su quelle tematiche di più grande interesse oggi non presenti sul territorio».
Attività presenti
A questo proposito sono già presenti attività quali musica, sport, attività ricreative, ma il Comune vuole aggiungere, col nuovo bando, spazi e proposte oggi mancanti quali: laboratori teatrali, attività di orientamento e accompagnamento degli studenti verso l'età adulta, supporto pedagogico e psicologico, lingue, collaborazione alle attività di alternanza scuola e lavoro all'estero, inclusione sociale.
Un laboratorio
Insomma, un vero e proprio laboratorio giovanile, proiettato anche verso l'età adulta, visto che per la prima volta in un contesto del genere si parla anche di lavoro. Inoltre, annuncia sempre il sindaco Ciotti in proposito, «il centro giovani dovrà altresì essere il punto di contatto con le scuole morcianesi le quali sempre più dovranno aprirsi al territorio che presiedono».
Nello specifico
Come detto, la scadeza è ormai giunta e «l'auspicio - commentava ancora il sindaco - è che le associazioni presenti sul territorio possano da questa opportunità avanzare progetti importanti e utili alla crescita complessiva dell'intero territorio della Valconca».
Nello specifico, il bando riguarda la concessione d'uso del Centro Giovani , che avrà la durata di un triennio ad un canone di 710,39 euro mensili ( 8.524,63 euro annui).
Il bando si rivolge ad associazioni del territorio (solo se non ci saranno candidature morcianesi si valuteranno altre), varranno anche il numero di iscritti, l'assenza di un'altra sede, ma soprattutto il «progetto d'utilizzo del bene - si legge - che dovrà necessariamente individuare i seguenti obiettivi specifici».
d. b.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore