scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/07/2021

Centri estivi, zero fondi a Pavia e 30 Comuni Pd: «Bando fatto male»

La Provincia Pavese - Luca Simeone

regione
Luca Simeone / paviaIn provincia di Pavia ce l'hanno fatta solo Siziano, Linarolo e Giussago, destinatari rispettivamente di 117.840 euro, 60.240 euro e 89.040 euro. Altri 31 Comuni, a partire da Pavia, Vigevano e Voghera che avevano chiesto 180 mila euro a testa, sono rimasti a bocca asciutta. Le risorse del bando regionale «Estate insieme», destinato a finanziare i centri estivi, si sono esaurite in un batter d'occhio: tra le 12.05.43" e le 12.19.28" del 21 giugno, giorno di apertura, le richieste dei primi 146 Comuni hanno prosciugato i 13 milioni di fondi stanziati. Niente da fare per gli altri 523 ammessi ma non finanziati. In tutto sono 1.417.440 di euro i fondi persi dalla provincia.O forse no, perché il Consiglio regionale martedì ha approvato con voto segreto e molti franchi tiratori (38 sì e 33 no, nonostante il parere contrario della giunta), una mozione Pd che chiede di «rimodulare le assegnazioni in modo da coprire tutte le domande ammesse e non finanziate, prevedendo eventualmente ulteriori fondi e introducendo criteri di equità rispetto alla platea dei potenziali destinatari e alle dimensioni dei singoli comuni», ma anche di verificare eventuali anomalie (il primo bando era stato cancellato per problemi sulla piattaforma di Aria). «Nonostante le rassicurazioni dell'assessore il bando sui centri estivi era congegnato male, tanto da sollevare malumori di sindaci di ogni orientamento politico - dice il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Villani - ora la giunta metta una pezza, con regole più eque e procedure più corrette, e dia una risposta ai tanti comuni tagliati fuori pur avendo tutte le carte in regola per ottenere un sostegno per un'attività così importante». --