scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/04/2021

Ceccardi: «Le buone pratiche un modello per altri Comuni»

Il Tirreno - Enrico Pizzi

l'europarlamentare della lega
grosseto. «Le buone pratiche avviate dagli assessori Cerboni e Megale a Grosseto sono un modello per gli altri Comuni». Lo ha affermato l'europarlamentare leghista Susanna Ceccardi che ieri ha incontrato gli amministratori della Lega maremmani.Una visita in Maremma, e a Grosseto, in particolare, per Ceccardi, in veste di coordinatrice degli enti locali della Lega per tutta l'Italia centrale. L'eurodeputata ha incontrato il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e i due assessori della Lega, Giacomo Cerboni e Riccardo Megale. Con Cerboni, assessore al bilancio, all'informatizzazione, ai servizi demografici e alle partecipazioni societarie, l'onorevole Ceccardi ha parlato delle principali novità introdotte sia sul fronte tributario che delle imposte, sia per quanto riguarda i servizi demografici e i servizi per il cittadino. Con l'assessore Megale, che ha le deleghe ai lavori pubblici, al patrimonio e al demanio, l'attenzione di Ceccardi si è soffermata soprattutto sulla gestione delle concessioni demaniali e le novità per quanto riguarda gli appalti. «Abbiamo parlato, insieme agli amministratori della Lega - ha detto Ceccardi - di come Grosseto sia stata brava ed efficiente a ideare alcune best practice amministrative che possono essere portate ad altre esperienze amministrative in tutta l'Italia centrale. Da coordinatrice degli enti locali della Lega del Centro Italia porterò alcuni dossier che mi hanno consegnato l'assessore Megale e Cerboni all'attenzione anche degli altri sindaci».In particolare l'onorevole Ceccardi ha apprezzato «come il Comune di Grosseto ha affrontato la vicenda della direttiva Bolkestein, come è stato redatto il nuovo codice degli appalti, semplificando, dando così la possibilità a tante aziende del territorio di poter partecipare ai bandi e vincerli» ed ha sottolineato anche, su un piano diverso, «l'imposizione locale che è calata, dall'Imu alla Tari, la razionalizzazione delle aziende partecipate, la digitalizzazione della pubblica amministrazione e dei servizi al cittadino». Nel corso della sua visita l'onorevole Ceccardi ha incontrato anche il consigliere regionale Andrea Ulmi e gli altri amministratori leghisti: il sindaco di Scarlino Francesca Travison, quello di Campagnatico Luca Grisanti e quello di Magliano in Toscana, Diego Cinelli. «Da parlamentare europeo - ha detto - ho affrontato con loro la questione di come potrà esser sfruttata l'opportunità del Recovery fund e come potrà essere sfruttata l'opportunità del nuovo settennato per i bandi europei». --Enrico Pizzi© RIPRODUZIONE RISERVATA