MENU
Chiudi
17/07/2018

C’è la proroga per i lavori al Fusco

La Gazzetta Del Mezzogiorno

IL CINETEATRO DI VIA GIOVINAZZI VIA LIBERA DALLA DIREZIONE LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE. TRA AGOSTO E SETTEMBRE CI DOVREBBE ESSERE IL COLLAUDO DELLE OPERE
Le aziende hanno chiesto e ottenuto altri trenta giorni «per cause non imputabili a noi»
l Lavori al teatro «Fusco», il Comune di Taranto concede un'altra proroga alle imprese che si aggiudicarono, due anni fa, la gara d'appalto. Le aziende, così come si evince da un provvedimento della direzione Lavori pubblici pubblicato sull'Albo pretorio, avranno ora altri 25 giorni per chiudere il cantiere. Gli interventi, dunque, dovrebbero terminare poco dopo ferragosto e poi, probabilmente entro settembre, ci sarà il collaudo delle opere finanziate, a loro volta, con 4,2 milioni di euro dalla Regione Puglia. Per la cronaca, è opportuno ricordare che con una determina della direzione Appalti e contratti, il 7 ottobre del 2016, furono aggiudicati definitivamente i lavori di ristrutturazione dell'immobile cinema teatro «Fusco» all'asso ciazione temporanea d'imprese costituita tra la «Gipi Appalti» di Crispiano e «Bardia Walter» di Taranto, per l'importo complessivo contrattuale di 2,5 milioni di euro in virtù del ribasso d'asta applicato. Il 13 dicembre dello stesso anno (2016), la giunta comunale all'epoca guidata da Ezio Stefàno approvò il progetto definitivo per i lavori mentre, due giorni dopo, fu sottoscritto il contratto d'appalto mentre il 3 febbraio 2017 era stato siglato tra le parti quello che, in gergo tecnico, si definisce atto aggiuntivo al contratto, mentre a fine febbraio veniva rideterminato il quadro economico dell'intervento per la rendicontazione regionale. Nella primavera di un anno fa, il 3 maggio (in una delle ultime sedute della giunta Stefàno), viene adottato l'atto di indirizzo di approvazione del progetto esecutivo, mentre il 13 giugno c'è da parte della direzione Lavori pubblici del Comune il via libera al progetto esecutivo. Il 28 novembre dell'anno scorso (da cinque mesi è in carica l'Am ministrazione Melucci), invece, è stata concessa una proroga di due mesi rispetto ai tempi contrattuali. Si arriva così al 2018, ed esattamente al 17 gennaio giorno in cui gli uffici comunali approvano la perizia per i lavori complementari al contratto principale e concedono la proroga di due mesi per lo svolgimento delle opere. Il 13 aprile, invece, la direzione Lavori pubblici approva la la perizia tecnica di variante al contratto principale, mentre il 29 maggio viene concessa un'ulte riore proroga di tre settimane rispetto ai tempi contrattuali. Ma le imprese aggiudicatarie della gara d'appalto e che stanno eseguendo i lavori di ristrutturazione del "Fusco", lo scorso 10 luglio, hanno chiesto una proroga di trenta giorni «per cause non imputabili all'impresa», così come recita il provvedimento del Comune.

Foto: COSÌ VERSO FINE APRILE Nella foto accanto a sinistra, una delle immagini tratte nel corso dell'open day realizzato dal Comune il 29 aprile scorso

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore