scarica l'app
MENU
Chiudi
01/12/2019

Caso Coopservice Tutto congelato finoa domani

Gazzetta del Sud

Usb-federazione del sociale sul piede di guerra
Serrato dibattito ieri trai sindacati, la Coop el' Azienda ospedaliera Sulla vicenda dei 30 licenziamenti è intervenuto anche il consigliere regionale Carlo Guccione
Niente licenziamenti finoa lunedì. «Continua il calvario dei lavoratorie delle lavoratrici della Coopservicee della Multiservice.È quanto si legge in una nota dell' Usb-Federazione del sociale al termine dell' incontro di ieri per scongiurarel' uscita dal lavoro dei trentadue Oss della Coopservice in servizio nei reparti dell' Annunziata.A questi ultimi venerdì sono state recapitate trenta lettere di licenziamento con un preavviso di 24 ore. La mobilitazioneè partita giàl' altro ieri. «Le conseguenze- fanno notare dall' Usb- sono già tangibili, ieri l'Ospedaleè statointeressato daimportanti disservizi fra tutti le interruzioni delle operazioni chirurgiche in pediatria per la mancata pulizia delle sale operatorie». Dopo una serrata trattativa tra con le parti siè arrivati alcongelamento delleproceduredei licenziamenti finoa lunedì, giorno in cui si terrà un tavolo in Prefettura alla presenza del commissario Cotticelli, della direttrice dell'Ao Panizzoli, dei responsabili di Coopservicee Multiservicee dei rappresentanti sindacali. «L'unica soluzione possibile nell'immediato- rimarcanoi rappresentanti dell?unione sindacale di base-è la revoca dei trenta licenziamenti con l'auspicio che si metta fine al sistema degli appalti esternie si dia stabilità attraverso l'internalizzazione di tuttii 103 lavoratori». Ieri sulla problematicaè intervenuto il consigliere regionale, Carlo Guccione, che in una nota ha spiegato: «Dopo il demansionamento da Ossa inserviente di una parte dei lavoratori della società Coopservice arrival' ennesima beffa: per 32 lavoratori che prestano servizio all' Azienda Ospedaliera di Cosenza da domani scatta il licenziamento.E senza alcun preavviso. Una decisione assurda da parte della societàe che va contro quanto prevede il verbale di accordo stipulato il 30 luglio 2014 tra Coopservice S.C.P.A., Filcams Cgil, Fp-Cgile Fisascat-Cisl. Un contratto scadutoa luglio 2019, prorogato per un annoe finoa quando non sarà espletata la nuova gara, visto chel' entrata in vigore del Decreto Calabria ha bloccato il funzionamento della Sua calabrese. Oggi senza motivazioni, in modo unilaterale, 32 persone vengono mandate a casa. Nonostante le dichiarazioni del commissario Cotticelli che aveva assunto un impegno davanti al prefetto annunciando che nessuno avrebbe perso il posto di lavoro, ora la Società in modo inopinato ha forzato ancora una volta la mano. Grave è anchel' assenzae il silenzio del commissario dell' Ao di Cosenza Giuseppina Panizzoli che sicuramente non brilla per la sua operositàe rischia di far fare un altro passo indietro all' intero ospedale dell' AnnunziatadiCosenza». (e lv.mad.) L' atte sa Ieriè stata una giornata campale peri lavoratori