scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/11/2020

Case popolari, ecco il bando «E’ un problema sentito»

QN - La Nazione

MASSA MARITTIMA Pubblicato il bando per la formazione della graduatoria per gli aspiranti all'alloggio di edilizia residenziale pubblica gestito in forma associata fra i Comuni di Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada e Castiglione della Pescaia. Il bando e il modulo di domanda in formato cartaceo saranno disponibili nell' espositore nell'atrio del Palazzo Comunale; in alternativa potranno essere scaricati dal sito internet oppure ritirati all'ufficio segreteria, Piazza Garibaldi 10, previo appuntamento telefonico contattando il numero 0566 906232 o inviando una mail all'indirizzo l.rapezzi@comune.massamarittima.gr.it e consegnate a mano all'ufficio Protocollo, anche in questo caso previo appuntamento telefonico al numero 0566 906244 oppure spedite a mezzo raccomandata. La lettera andrà spedita (con ricevuta di ritorno) al Comune di Massa Marittima, in piazza Garibaldi 10 riportando nome, cognome e indirizzo del mittente specificando «contiene domanda bando Erp 2020». Il termine di presentazione delle domande è fissato entro e non oltre il termine perentorio delle 12 del 31 dicembre per cui, in caso di spedizione a mezzo servizio postale, non si terrà conto della data del timbro dell'ufficio postale di accettazione. «Le richieste ci sono - inizia il sindaco Marcello Giuntini (in foto) - e la cosa positiva è che si sono liberate delle case a disposizione dell'Epg che presto potranno essere di nuovo a disposizione di chi ha bisogno. Un bando che tra l'altro era molto atteso. Stamani (ieri ndr) in giro per la cittadina ho incontrato tre persone che mi chiedevano delucidazioni sul bando. Il che significa che è una problematica molto sentita». Un bando che vede Massa capofila di un gruppo di Comuni. «L'unione fa la forza - aggiunge il sindaco - perchè le esigenze ci sono. Proprio in questi giorni abbiamo portato all'approvazione di un progetto di opera pubblica per costruire 10 appartamenti con Epg. Con l'approvazione della variante urbanistica, questa possibilità è davvero molto concreta. E poi - chiude Marcello Giuntini - Massa Marittima non vede costruire alloggi di edilizia popolare dalla fine degli anni '80. Ecco perchè anche il tema delle abitazioni sfitte, il riuso di quelle case non utilizzate, potrebbbe diventare un'esigenza concreta».