scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/03/2021

Case a 1 euro, il Comune avvia la seconda fase

La Gazzetta Del Mezzogiorno

IL PROGETTO ATTESO IL NUOVO BANDO L'ASSESSORE VIGGIANO «Ripartiamo con nuovi immobili e con lo stesso obiettivo: ripopolare l'Isola con nuovi residenti e attività economiche»
Individuate altre sei unità immobiliari nella Città vecchia
l Sono state individuate le prime 6 unità immobiliari che faranno parte della seconda edizione del bando "Case a 1 euro", di imminente pubblicazione. Si tratta di fabbricati unici, posizionati in punti strategici della Città Vecchia, che si andranno ad aggiungere agli altri già assegnati con il primo bando e ai nuovi in fase di individuazione. Nel dettaglio, i 6 immobili sono situati nella piazzetta antistante la chiesa dei Ss. Medici, nel tratto finale di via Garibaldi verso piazza Fontana, nei pressi dell'Arco S Giovanni, in via Pentite, via Cava e in largo San Nicola, quest'ultimo particolarmente di pregio. «Dopo il successo di questo progetto, fortemente voluto dal sindaco Rinaldo Melucci - ha spiegato l'assessore al Patrimonio Francesca Viggiano -, e la risonanza internazionale che ha attirato anche investitori dall'estero, ripartiamo con nuovi immobili e con lo stesso obiettivo: ripopolare la Città Vecchia con residenti e attività economiche». A gennaio era stato pubblicato sull'Albo pretorio il provvedimento con cui erano state rese note le decisioni della commissione incaricata di valutare le 18 offerte pervenute per il primo bando. Nel dettaglio, la commissione ha così definito la seguente graduatoria: vico Serafico (Elena Gazzola e Alessandro Tessaro); Postierla angolo via Di Mezzo (nessuna offerta valida); via Santa Chiara (Vincenzo Fanelli & C - tecnico incaricato: ingegner Campidoglio, 25 punti);; Pantar srl, tecnico incaricato, ingegner Nicola Bradascio e altri, totale: 25 punti; Elena Gazzola e Alessandro Tessaro, tecnico incaricato, architetto Alessandro Tessaro, 20 punti); ingegner Giovannino Nicolosi, 20 punti; via Di Mezzo particella catastale 1132: proponente e tecnico architetto Valentina Spataro, 22 punti; via Di Mezzo, particella 1119: CASE A 1 EURO Postierla Immacolata nella città vecchia proponente Anna Krivosheeva, tecnico incaricato, architetto Massimo Prontera e altri; 17.75 punti; Per le schede n. 2 e 3 (rispettivamente Postierla particella catastale 1156 e Postierla particella n. 1161), invece, non è pervenuta alcuna proposta. Il progetto «Case a 1 euro», va evidenziato, rientra in una più ampia strategia messa in campo dal Comune. Il riferimento è all'esigenza di ripopolare i vicoli del centro storico, da un lato, con questa vendita simbolica di parte del patrimonio immobiliare comunale e, dall'altro, con il programma per favorire l'edilizia agevolata (il cosiddetto housing sociale) e, infine, con il bando Sisus per riqualificare l'ex convento di San Gaetano (Cantiere Maggese) e Palazzo Amati e con i fondi Cis per i palazzi storici. Riepilogando, infine, gli edifici posti in vendita ad 1 euro sono i seguenti: fabbricato vico Serafico 3; Postierla Immacolata 5 e 7; Postierla Immacolata 9 e 11; Postierla Immacolata angolo via Di Mezzo 198 e 200; via Santa Chiara 10, 12 e 14; edificio ubicato in via Di Mezzo ai numeri civici 164, 166 e 168 e, infine, concludono l'elenco stilato dai tecnici comunali l'immobile ubicato in via Di Mezzo n. 122 e quello in vico Trappeto n. 2. Ma per 3 di questi, non c'è stato alcun aggiudicatario. [Red. Tar.]