scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/02/2021

Casa della salute A breve il bando

Gazzetta del Sud

Chia ravalle
Vincenzo Iozzo CHIAR AVALLE Invitalia,l' Agenzia nazionale per l' attrazione degli investimentie lo sviluppod' impresa, di proprietà del Ministero dell' Economia, è pronta per la pubblicazione del bando riguardante la realizzazione della nuova Casa della Salute. La comunicazioneè arrivata sul tavolo della triade commissariale dell' Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro presieduta dall' ex prefetta della città capoluogo Luisa Latella. Invitalia da alcuni mesi, dopo aver stipulato la convenzione con l' Asp,aveva acquisitotuttigli attidi garae gli elaborati progettuali per dotare il grosso centro delle Preserrediunedifico idoneodalpuntodi vista funzionalee statico. Ci sono da spendere8 milionie centomila euro che la Regione Calabria ha già stanziato per i progetto pilota nell' ambito della provincia catanzarese. Iter bloccato per via delle imposizioni venute fuori dal" decreto Calabria" che non aveva dato la disponibilità alle centrali di committenza di poter espletare le garee gli appalti in ambito sanitario. Tra l' ex prefetta Luisa Latellae il sindaco di Chiaravalle Domenico Donatoc'è stato un contatto in questi giorni proprio per delineare le azionie gli interventi. Dalla sede municipale di via Castello gli amministratori fanno sapere che dal punto di vista urbanisticoe degli atti posti in essere dalla pubblica amministrazione non dovrebbe mancare nulla. Il vero ostacolo, come dicevamo, era rappresentato dall' individuazione del soggetto deputatoa poter espletare gli appalti per conto dell' Asp catanzarese. Ostacolo superato e, quindi, sempre secondo il primo cittadino è semplicemente di" questioni tecnichee burocratiche", che nulla hannoa che fare con la volontà della politica, oppure di chi sta al timone dell' azienda sanitaria. «Per noi amministratori- ha ribadito il sindaco Domenico Donato- sitrattadiuna azione,quelladi puntare sul rilancio della Casa della Salute, inclusivae razionale che tiene conto delle necessità territoriali. Serve in Calabria una rete territoriale in grado sia di dare risposte all' emergenza sia di assicurare un contributo decisivo al possibile risanamento della sanità calabrese». Adesso il grosso della partita si riversa sull' agenzia capitolina che una volta valutato il progettoe ottenuto il decreto di finanziamento, dovrà individuarel' impresa esecutrice del nuovo manufatto che sarà realizzato sull' area parcheggio dell' ex sede Staccata del tribunale di via Mario Ceravolo,a qualche centinaio di metri dall' ex ospedale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: L' area individuata La struttura sarà realizzata accando all' ex ospedale