scarica l'app
MENU
Chiudi
30/11/2019

Cargo City, la coop licenzia

La Prealpina

Risoluzione del contratto per 280 lavoratori. Il prefetto chiama i sindacati
MALPENSA - Sono 280 i dipendenti della cooperativa Coros, che opera al Mle-Bcube di Cargo City, ad aver ricevuto la lettera di licenziamento. Un numero solo provvisorio perché i lavoratori che perderanno il lavoro saliranno a 340 appena scadranno anche gli altri contratti di lavoro in essere. Si tratta di una cooperativa . Il motivo? La cessazione del contratto di appalto il prossimo 31 dicembre. Martedì mattina interverrà anche il prefetto di Varese Enrico Ricci che è stato informato di quanto sta accadendo dalle forze sindacali Cgil, Cisl e Uil e dal sindacato Cui Trasporti Lombardia che è stato convocato a Varese in prefettura. Renzo Canavesi portavoce del sindacato Cui Trasporti Lombardia spiega: «La cooperativa ha spedito le lettere di licenziamento agli oltre 280 lavoratori a tempo indeterminato. A questi si aggiungerebbero la sessantina di contratti a termine in scadenza il 31 dicembre non rinnovati e portano il totale dei posti di lavoro a rischio a quota 340». E pare che non sia l ' u n ico problema: «Sempre presso Mle-Bcube, altri 30 lavoratori delle poste sono stati " invitati " a dimettersi da Gigroup per poi venire assunti con contratto a termine di 4 o 6 mesi da Mle-Bcube». La situazione per Canavesi è drammatica e soprattutto con aspetti che andranno affrontati con il prefetto Ricci: «Questo tipo di licenziamenti è illegittimo perché siamo ben oltre i 5, quindi avrebbero dovuto essere aperte le procedure apposite con la contrattazione sindacale». Poi rincara la dose: «Vorremmo anche comprendere il silenzio di una ventina di giorni durante i quali non ci sono state comunicazioni ai dipendenti. Sono stati chiesti incontri con l ' azienda ma le richieste sono cadute nel vuoto». Pare che sia un film già visto, secondo quanto ricorda il sindacalista: «Anche al termine dei precedenti appalti Mle-Bcube era intervenuta affinché chi fosse subentrato scegliesse solo lavoratori di suo gradimento». Infine, Canavesi accende i riflettori sul tema che preme a tutti: «Si parla di un appalto non rinnovato e il lavoro che sarà gestito interamente: a nostro avviso i dipendenti della cooperativa devono essere assunti. Ora sarà nostro compito comprendere quante persone saranno assunte e con quali contratti». Intanto sul tema è intervenuto anche il senatore varesino del Movimento 5 Stelle Gianlugi Paragone che in un post su Facebook ha battuto la notizia scrivendo: «Ho fatto un sogno: tanti, tanti, ispettori del lavoro a controllare le cooperative». Veronica Deriu © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Merci pronte per essere movimentate nella Cargo City di Malpensa